“Un’altra occasione persa”

Festeggiamenti dei 40 anni del gruppo folk “Le Chiazzarole”

Lettera del Gruppo Folk “Città di Tropea” al gruppo folk “Le Chiazzarole”

Il gruppo folk “Città di Tropea”
Il gruppo folk “Città di Tropea”

Veniamo a conoscenza, tramite giornali e web, dei festeggiamenti dei 40 anni del gruppo folk “Le Chiazzarole”. Ma non avevamo bisogno di leggerla questa notizia: alla crescita del gruppo che in questi giorni festeggerà l’anniversario, hanno contribuito soprattutto i ragazzi del gruppo folk “Città di Tropea”.
Ebbene sì, il gruppo folk “Città di Tropea” nasce perché si distacca da quello de “Le Chiazzarole”: modi differenti di concepire lo spettacolo e l’aspetto organizzativo del gruppo. Ma siamo gli stessi ragazzi di cui lei parla, Direttrice Marcella Romano, “ragazzi ricchi di entusiasmo, tenaci nel loro impegno, vivaci sì, ma leali, sinceri, dotati di spirito di gruppo e capaci di iniziative validissime”.
Non riusciamo a trovare un motivo che sia valido per vederci esclusi da un momento di condivisione quale poteva essere quello dei festeggiamenti. Non riusciamo a trovare un motivo che giustifichi il perpetrarsi di questa rivalità unilaterale.
Speravamo che al nostro Presidente Michele Simonelli arrivasse, quanto meno, un invito informale da parte del Pres. del gruppo “Le Chiazzarole”, nonché Presidente Comitato Provinciale F.I.T.P. di Vibo Valentia, Prof. Domenico Sganga.
Il gruppo folk “Città di Tropea” ha gli obiettivi che sono comuni a tutti i gruppi folklorici appartenenti alla grande famiglia della FITP (Federazione Italiana Tradizioni Popolari): promuovere le tradizioni, gli usi e costumi del proprio territorio. Non crediamo, dunque, che gli intenti del gruppo folk “Città di Tropea” siano differenti da quelli del gruppo folk “Le Chiazzarole”; e non lo crediamo perché è stata lei, direttrice Marcella Romano, a farci intraprendere questa fantastica avventura dentro il mondo del folklore.
Lei ha affermato: “dobbiamo dimostrare che il folk è cultura”. Cultura significa anche pluralismo, libertà d’espressione ed onestà intellettuale. E quindi, ci dispiace ancora una volta essere allontanati e per giunta ufficialmente esclusi dai festeggiamenti di questo anniversario.
Per noi il folk è accoglienza, amicizia e rispetto. Direttrice Marcella Romano, ha perso un’altra occasione per condividere un momento in armonia. Non è di certo un bell’esempio da dare ai giovani che, difficilmente si avvicinano a queste associazioni proprio per gli atteggiamenti di chiusura di cui ancora una volta siamo testimoni.

Ufficio stampa

Gruppo Folk “Città di Tropea”

Condividi l'articolo