Individuato un allaccio elettrico abusivo

Imprenditore bypassava il contatore Enel

Gli uomini dell’arma intervengono contro la violazione

Capo Vaticano - foto Libertino
Ieri, ad esito di un predisposto servizio finalizzato alla repressione dei furti di energia elettrica, eseguito dai militari della Compagnia di Tropea unitamente a personale tecnico Enel, i militari della Stazione Carabinieri di Spilinga hanno tratto in arresto in flagranza di reato P. F., classe 1954, imprenditore turistico, gestore di una struttura ricettiva ubicata a Ricadi, frazione San Nicolò, Strada Provinciale 522, poichè ritenuto responsabile di furto di energia elettrica.
I militari operanti hanno accertato che lo stesso aveva realizzato abusivamente un allaccio diretto dalla precitata struttura ricettiva alla rete elettrica pubblica, bypassando così il contatore Enel.
Arrestato, esperite le formalità di rito, l’uomo è stato tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari su disposizione dell’autorità Giudiziaria, in attesa di giudizio direttissimo previsto per la mattinata odierna.

Condividi l'articolo