Scatti dalla Costa degli Dei

Da pochi giorni nelle librerie e nelle edicole più rifornite è possibile trovare il primo libro di Saverio Ciccarelli “Scatti a Tropea – fotografie artistiche”, edito dalla giovane casa editrice di Tropea Meligrana Giuseppe Editore (www.meligranaeditore.com). Ciccarelli è nato a Tropea nel 1962 e non è un professionista della fotografia. Nella vita si occupa di tutt’altro, essendo un avvocato e giornalista-pubblicista che, per passione, dirige il mensile locale “La Piazza”. Le altre sue due grandi passioni sono poi la fotografia è la città natale, che oggi è riuscito a sintetizzare ed a riversare entrambe in quest’opera.

Tropea all’Information day di Bruxelles

Anche Tropea all’Information Day 2008 di Bruxelles. L’evento internazionale, organizzato dalla Direzione Generale per l’Ambiente della Commissione Europea e tenutosi nella capitale belga presso la sede di Rue Albert Borschette, ricorre annualmente con lo scopo di raggiungere un quadro di riferimento sui sistemi di protezione civile europei e per stabilire le modalità di distribuzione delle risorse economiche del settore.

Ennesimo atto di bracconaggio

Il WWF: basta con i vandali dal grilletto facile! Falco pellegrino preso a fucilate L’ennesimo, gravissimo episodio di bracconaggio non può essere tollerato: questa volta a cadere sotto i colpi del solito ignoto sparatore dal grilletto facile, non è stata una Poiana o un Gheppio, anch’essi protetti dalla legge, ma un raro esemplare di Falco […]

A scuola nella nuova sede

A breve l’Istituto Alberghiero di Tropea potrà utilizzare la nuova sede. Dopo la recente destinazione della nuova struttura scolastica di viale Campo inferiore a nuova sede dell’Istituto Alberghiero, infatti, quel desiderio degli studenti di poter studiare in una struttura degna di esser definita tale, diverrà finalmente realtà. La decisione, va ricordato, era stata presa dall’assessore all’Edilizia Scolastica Paolo Barbieri durante un incontro tenutosi nel mese di dicembre, al quale hanno partecipato i rappresentanti scolastici della cittadina tirrenica e nel quale era stato evidenziato lo stato d’urgenza per l’indirizzo Alberghiero.

Tropea, bella e maltrattata

Tropea, così bella eppure così maltrattata. Degrado, traffico, incuria. Sono questi i mali. Tutti li conoscono ma soltanto in pochi se ne preoccupano. E dire che basterebbe poco per risolverli. Percorrendo le vie del centro storico di Tropea, in questi giorni, non si può fare a meno di notare come le sue bellezze siano compromesse a causa del degrado e dell’incuria, da un lato, e del traffico dall’altro, e come questa situazione impedisca ai turisti di fruirne appieno. Dopo le denunce apparse nei giorni scorsi sulle pagine di questo giornale a voler prendere parola è il professor Mario Lorenzo, presidente Pro loco Tropea, preoccupato per la situazione che la cittadina tirrenica sta vivendo.

Alloggi in località Vulcano: diffidati Comune e Aterp

Sembra impossibile, eppure a Tropea non è stata ancora trovata una soluzione per il caso degli alloggi Aterp di località Vulcano (per gli sviluppi della vicenda cfr. C.o. del 12 e 23 luglio e 2 dicembre 2007). Dopo la denuncia pubblica degli assegnatari, avvenuta proprio dalle pagine di questo giornale, si era occupato della vicenda il professor Pasquale Vasinton, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Tropea, il quale dichiarò di aver preso a cuore la vicenda e promise, a suo tempo, di trovare una soluzione per porre fine ai numerosi problemi di quelle famiglie. Purtroppo, ad oltre un anno e mezzo dall’assegnazione delle case, che avvenne infatti nel luglio 2006, ed a più di sei mesi dalle prime lecite rimostranze da parte delle famiglie di assegnatari, la questione è rimasta, nella sostanza, immutata

La guerra rievocata da Miceli

Ancora un titolo interessante dalla giovane casa editrice di Giuseppe Meligrana. Si tratta di “Un giorno alla volta – diario di prigionia (1943-1945)” di Antonio Miceli, calabrese di origini che oggi risiede a Sondrio. L’autore approda a questa sua seconda pubblicazione dopo l’esperienza di una commedia in 3 atti, “Genesio”, pubblicata a Milano nel 1954, edita dalla Casa editrice Gastaldi. Contestualmente all’uscita di questo nuovo libro di Miceli, la casa editrice tropeana ha attivato un servizio di vendita on-line sul proprio sito – www.meligranaeditore.com – che riporta maggiori informazioni biografiche degli autori oltre a brevi recensioni sui testi.

Tropea, centro storico a rischio

A Tropea c’è chi si sta adoperando affinché la cittadina tirrenica possa entrare a far parte di quel patrimonio culturale da trasmettere alle generazioni future che l’Unesco tenta di identificare, proteggere e tutelare. Inutile dire che con gli attuali presupposti questa battaglie è persa in partenza. Il motivo è semplice e sotto gli occhi di tutti, contro questo piccolo plotone di galantuomini, di gente innamorata della propria città, esiste un grande esercito che rema nella direzione opposta. Un esercito attrezzato di quelle armi che in questa lotta sono considerate tra le più nocive, le più pericolose.

Tropea sulle onde della poesia

Giunge alla quinta edizione il concorso di poesia “Tropea – Onde mediterranee”. Il concorso – che ha raccolto centinaia di adesioni nelle passate edizioni – da quest’anno avrà respiro internazionale e si articolerà in sei sezioni, chiamate appunto “onde”, la prima delle quali interamente dedicata ai giovani autori fino a diciotto anni di età, a sua volta suddivisa in tre settori in cui verranno raggruppati gli alunni della scuola primaria, secondaria inferiore e secondaria superiore. Oltre a questa sezione ne sono previste altre cinque a cui potranno partecipare tutti gli amanti della poesia. Alla poesia per adulti è dedicata l’“Onda seconda”, destinata ai compositori di brani inediti ed in lingua italiana; “Onda terza” è stata pensata per le poesie inedite in vernacolo, per chi compone non solo in dialetto calabrese, ma in tutti i dialetti d’Italia; la poesia edita italiana, invece, ricade nella sezione “Onda quarta”, aperta agli interpreti, senza limiti di età.

Polemica su intitolazione biblioteca

Il 27 dicembre di due anni fa moriva Albino Lorenzo. Due anni dopo, in coincidenza con il secondo anniversario della sua morte, alla presenza di moltissimi cittadini, il Comune ha intitolato la Biblioteca Comunale al nome dell’illustre “maestro” con una cerimonia toccante.
Una simile iniziativa era stata già auspicata un anno fa dal dr. Domenico Tropeano, consigliere di minoranza, in una lettera indirizzata al sindaco in cui proponeva anche altre iniziative per commemorare la figura di uno dei figli più illustri e celebri di Tropea. A riproporla di recente è stata poi la sezione locale del Rotary Club, attraverso il presidente Luigi Condina. L’amministrazione Comunale ha perciò fatto proprio questo desiderio di onorare con un solenne riconoscimento Lorenzo e di intitolare il luogo pubblico a colui il quale è stato definito l’ambasciatore della cultura Calabrese nel mondo.

Presepi artistici oggi la premiazione

Saranno premiati stasera i più bei presepi che hanno partecipato alla mostra organizzata dalla Consulta delle associazioni nella chiesa di Santa Caterina. Anche quest’anno si è registrato un grande numero di visitatori per quella che è considerata l’espressione più artistica e intima del Natale, fedele alla tradizione, tutta italiana, risalente all’epoca di San Francesco d’Assisi […]

Ennio Mario Sodano nuovo prefetto

Gentile prefetto Sodano, questa è una terra difficile. Ne avrà sentito parlare, anche a Milano. Conoscerà le drammatiche vicende di Federica Monteleone e Eva Ruscio. Saprà che il 3 luglio 2006 il Vibonese è stato devastato da un’alluvione che ha mietuto lutti e dolore. Imparerà a conoscere un territorio in cui si registra un tasso […]

In sicurezza le strade

L’incidente stradale mortale, ultimo in ordine di tempo (avvenuto a Tropea la sera del 29 dicembre dove ha perso la vita il 74enne di Amaroni, nel Catanzarese, Francesco Calabretta), ripropone drammaticamente il problema della sicurezza della rete viaria vibonese.
Purtroppo un’altra famiglia si aggiunge al numeroso elenco di quelle già segnate da una tale tragedia. Un’altra famiglia si unirà a quelle che, anziché festeggiare il Natale ed il nuovo anno, ricorderanno con sofferenza la scomparsa del proprio caro.
L’episodio rende particolarmente evidente l’inadeguatezza e la pericolosità delle nostre strade, specie in alcuni punti che, di contro, in considerazione dell’intensità del traffico o non foss’altro perché adiacenti a edifici pubblici di primaria importanza quali un Ospedale e una Stazione dei Carabinieri, avrebbero dovuto essere particolarmente sicuri.

SS Tropea, fissato l’appuntamento

Con un comunicato di giorno 28 dicembre a firma dello stesso dottor Antonio Euticchio tutta la cittadinanza è stata invitata a partecipare ad una discussione pubblica per individuare «Possibili soluzioni per una nuova gestione della S.S. Tropea Calcio».Proprio dall’incipit del comunicato, infatti, si rende noto quello che ormai tutti i gli appassionati di questo sport avevano intuito da tempo. «La squadra di calcio della città di Tropea – si legge – rischia di sparire definitivamente. L’attuale dirigenza ha consegnato la squadra al Comune, stanca di continuare ed a seguito di profonde divergenze con la Lega Calcio Regionale».

Febbraio 2008

La vita è un’avventura. Una bella avventura da vivere giorno per giorno cercando, ognuno di noi, il bello e il buono che su questa terra indubbiamente c’è, anche nella nostra terra di Calabria. Ed è stata questa comune visione della vita ad indurci a pensare ad un nuovo giornale che parli principalmente delle tante positività […]