Chiude Big Blue

Roma, 28 febbraio. Si è chiusai, dopo nove intensi giorni, la quarta edizione di Big Blu Roma Sea Expo. Il Salone della Nautica e del Mare di Roma ha confermato di essere un punto di riferimento importante per il settore nautico e le cifre lo confermano: oltre 140.000 persone hanno visitato Big Blu dimostrando di apprezzare la nuova formula che accosta una rassegna espositiva di 90.000 mq e 800 barche in esposizione, divise fra Boat Show e GommoShow, ad un fitto calendario di eventi istituzionali e culturali sulle tematiche del mare e della nautica diportistica.

I divorzi sono in numero crescente

Il flusso delle separazioni, ma soprattutto dei divorzi sembra ormai non arrestarsi più in Italia. In uno degli ultimi rapporti dell’ISTAT (Istituto di statistica) si legge che nel 2006 le separazioni sono state 80.407 e i divorzi 49.534. Entrambi gli eventi sono notevolmente aumentati nell’ultimo decennio: rispetto al 1996 le separazioni hanno avuto un incremento del 39,7% e i divorzi del 51,4%. Rispetto all’anno precedente, nel 2006 le separazioni diminuiscono del 2,3%, confermando la flessione del fenomeno già osservata nel 2005 (-1,1% rispetto al 2004), mentre i divorzi continuano a crescere (+5,3%)

Lo sguardo della Madre

Ieri, 27 febbraio alle ore 18,00, nella cattedrale di Tropea, sotto lo sguardo materno della Madonna di Romania, si è svolta la sentita celebrazione religiosa di ringraziamento per la protezione dimostrata da Lei nella tremenda esplosione del bar Casino Royal del 19 u.s.La cerimonia religiosa è stata presieduta da don Ignazio Toraldo a cui si sono affiancati altri cinque concelebranti. I fedeli si sono stretti attorno agli scampati al terribile evento, che è stato rievocato – in forma di esperienza personale – dalle parole semplici di Nicoletta (4a elementare) che alla fine del suo intervento ha ringraziato la “Mamma speciale” per la protezione.

“Passione Tropea” presenta la lista

La gestione dei rifiuti è una priorità ambientale e di salute pubblica che deve essere risolta. Deve finire l’incubo dei cittadini di essere sommersi dall’immondizia e deve finire lo scempio dei cassonetti stracolmi e delle strade imbrattate e ingombrate da ogni genere di rifiuti. Inoltre va incoraggiata e sostenuta la raccolta differenziata. La tutela dell’ambiente è un’esigenza primaria e improcrastinabile che deve essere fatta propria da ogni singolo con il necessario senso civico e dall’amministrazione. La raccolta differenziata va articolata attraverso tre fasi: 1. informazione capillare per rendere più funzionale il servizio; 2. raccolta porta a porta: la raccolta avverrà presso l’abitazione del cittadino al quale verranno consegnati appositi sacchetti. Verranno installati in appositi spazi un numero sufficiente di contenitori per gli appositi rifiuti; 3. controlli accurati per il rispetto delle norme vigenti.

La lista “Uniti per la rinascita”

La lista “Uniti per la Rinascita con Vallone Sindaco” ritiene che il programma amministrativo per i prossimi cinque anni debba articolarsi su due diversi livelli: uno strettamente gestionale e amministrativo che, tenendo conto delle conclamate ristrettezze in cui versa il bilancio comunale, garantisca e incrementi i servizi ai cittadini; l’altro, strategico e politico, deve riguardare tutte quelle attività di supporto ai cittadini, alle imprese e alle associazioni, finalizzate a creare le condizioni e i presupposti per uno sviluppo sociale, culturale ed economico della collettività tropeana con particolare attenzione al settore turistico, volano e motore principale dell’economia cittadina.

La bisaccia del pellegrino

Marzo 2010, prima settimana: 28 febbraio- 6 marzo
1. Vangelo della domenica – «Mentre Gesù pregava, il suo volto cambiò d’aspetto».
2. Aspetti della vita – Gratitudine per essere nati.
3. Un insegnamento di S. Alfonso – Viaggio verso l’eternità.
4. La settimana con la liturgia (1- 6 marzo).
5. Saggezza calabrese – Il calendario scandito dagli eventi religiosi/ 2.

Michele Accorinti scrive a Stillitani

Caro Franco,
con grande rammarico Ti significo, con la presente, le mie dimissioni, irrevocabili ed immediate, dall’incarico di segretario dell’UDC di Tropea.
E’ una decisione consapevole ed inevitabile, perché coerente con il mio modo di intendere la politica ed i rapporti interpersonali.

Mascalzone Latino al Big Blu

Roma 26 febbraio. Da Mascalzone Latino a Alessandra Sensini: ricco calendario di appuntamenti per sabato 27 febbraio, penultima giornata di Big Blu, il Salone della Nautica e del Mare di Roma.

Mio padre nel lager

Verrà proiettato domenica prossima a Brattirò alle 18, presso la sede dell’associazione culturale Enotria (ex scuola media) e con ingresso gratuito, il docufilm “Mio padre del lager”. La pellicola, girata dal regista tropeano Enzo Carone, è tratta dall’omonimo libro scritto da Antonio Pugliese, docente universitario di Brattirò, il quale ha raccontato la vicenda del padre Giuseppe testimone delle atrocità del secondo conflitto mondiale.

Roma, IV salone della nautica

È arrivato il giorno che tutti gli appassionati di pesca sportiva aspettavano per potersi confrontare con le grandi novità del settore. Oggi, 25 febbraio, all’interno di Big Blu parte la quattro giorni di World Fishing, il Salone della Pesca Sportiva. Dalla pesca al polpo a quella a mosca fino allo spinning. In mostra, le più moderne attrezzature professionali e i prodotti biotecnologici che oggi popolano il mercato di settore, una vasca da lancio di 320 mq, l’esposizione della canna più costosa in circolazione, oltre 5.000 euro, e la combinazione unica di canna e mulinello del peso totale di soli 3 kg, in grado di affrontare un pesce di oltre 500 kg.

Carnevale organizzato dall’ASCOT

Anche per quest’anno il Carnevale tropeano è stato organizzato dall’ASCOT associazione dei commercianti del paese.  La giornata per la sfilata, prevista per Martedì grasso, è stata rinviata al Giovedì successivo che ha offerto a tutti i partecipanti e spettatori un sole splendente e caldo. I gruppi in maschera sono stati numerosi soprattutto quelli offerti dalla scuola primaria di Tropea ma, anche dai paesi limitrofi non sono mancate le partecipazioni.

Il “grazie” dei tropeani alla Madonna

Tropea. A circa una settimana di distanza dalla tremenda esplosione che ha distrutto il bar Casino Royal e squassato la palazzina con alcuni appartamenti abitati da famiglie con bambini, e mentre si attende con ansia una risposta dalle indagini in corso, tra il popolo tropeano si fa più convinta la voce: se non ci sono state vittime né feriti è per speciale grazia della Madonna di Romania, protettrice della città. Ancora una grazia! Infatti, l’anno scorso, il 29 gennaio 2009, una rovinosa frana mise in serio pericolo la parte periferica della cittadina: danni tanti, ma nessuna vittima.

Una pratica religiosa ancora viva

A Tropea, sin dal 31 gennaio e fino al 30 marzo, nei giorni di domenica, lunedì, martedì e mercoledì, sta avendo luogo la tradizionale celebrazione delle Quarantore nelle varie chiese di San Michele, del Rosario, del Convento della Sanità, del Gesù (proprio in questi giorni) e poi della SS. Annunziata, del Carmine, del S. Cuore e della Concattedrale.
I tropeani si organizzano a visitare e adorare Gesù esposto nella SS. Eucaristia. Ma la pia pratica è universale, in quanto a luoghi e tempi e testimonia la fede de cristiani nella presenza viva e reale di Cristo nella Eucaristia.

Facciamo tutti un passo indietro

“Le sollecitazioni di amici (anche del Pd) a farmi fare un passo indietro, per evitare che in Calabria torni il centrodestra, non possono andare a buon fine e non per un mio puntiglio personale. Il “popolo” che in me vede la speranza per il riscatto della Calabria, appassionato all’idea di liberare la Regione dalle piaghe dell’assistenzialismo, delle clientele e della cattiva amministrazione, non ha alcuna intenzione di accettare la logica del meno peggio.

“Saluti da Tropea”

Una simbolica iniziativa di solidarietà è stata portata avanti dal gruppo carnevalesco “Saluti da Tropea”. Questo gruppo di bambini delle prime classi della scuola elementare della città, è stato vincitore del secondo premio al concorso organizzato dall’ASCOT in occasione del Carnevale. All’indomani della vicenda in cui fu devastato da un incendio il bar “Royal”, alcune famiglie sono rimaste senza più un’abitazione.

La comunità tropeana è attonita

Per un attimo guardando le foto apparse in tv o sui giornali si poteva pensare alle drammatiche scene di una città come Kabul o Bagdad. Purtroppo tutto questo è avvenuto nella capitale delle vacanze calabresi: la Perla del Tirreno. Siamo ad un passo dalla piazza centrale della città, ore 21 e 45, orario in cui qualcuno era appena uscito di casa oppure stava per rientrare. Il bar “Casino Royal”, dopo un potente boato,

Successo del carnevale drapiese

Nonostante le avverse condizioni climatiche Drapia ha dato il via, sabato 20 febbraio, alla prima edizione del Carnevale Drapiese, interamente organizzato dai ragazzi della Pro loco. Una gran sfilata di carri allegorici ha allietato il pomeriggio di tutte le frazioni del piccolo comune. Si è partiti da Drapia, passando per le frazioni Gasponi e Brattirò, per arrivare infine a Caria dove si è svolta la premiazione in Piazza Mazzitelli. I carri sono stati realizzati dai giovani di Caria e dalle mamma e papà dei bimbi di Drapia e Gasponi.