Crolla cornicione, sfiorata tragedia

Sfiorata la tragedia a Tropea. Stanotte, infatti, un cornicione si è staccato da uno dei palazzi nobiliari della cittadina tirrenica che danno sul corso principale e per poco non finiva in testa ad una passante. L’edificio in questione è palazzo Toraldo, uno dei più grandi tra quelli presenti nel centro storico di Tropea. Verso le 22, mentre il corso principale era ancora pieno di gente, un pezzo del cornicione si è appunto staccato, andando a finire a qualche centimetro da una turista che passeggiava nei pressi dell’ingresso del negozio di tabacchi.

Riconoscimento della città di Tropea

Riconoscimento voluto dall’intera cittadina. Dopo tanti anni dalla morte di Raf Vallone, famoso attore cinematografico, di origini tropeane, una via del paese, finalmente, poterà il suo nome.
In effetti si tratta dell’intitolazione di un Viale, quello che costeggia il porto di Tropea; da oggi, 30 giugno, questa strada tanto trafficata, si chiamerà Viale Raf Vallone. Attore di punta del neorealismo italiano, giornalista, sportivo, sarà così ricordato ed onorato dalla sua città di nascita.

Fondazione Don Francesco Mottola

Si è svolta, nei locali del Museo Diocesano di Tropea, la XXII edizione del premio don Mottola 2010.
Con questo appuntamento tradizionale, ideato dalla omonima Fondazione, si è voluto commemorare il 41° Pio transito del Venerabile sacerdote tropeano.
Alla manifestazione hanno partecipato numerose persone provenienti da ogni parte della Calabria, sacerdoti oblati e diocesani, oblate e oblati laici, autorità civili e militari, amici della fondazione.

A Tropea il primo caffè letterario

L’associazione fondata da tre giovani donne tropeane si prefigge lo scopo di creare un polo culturale, artistico e letterario senza fine di lucro. Le intraprendenti ragazze sono: Maria Grazia Teramo, attrice talentuosa che vestirà i panni, anche, di Presidente dell’Associazione; Annalisa Epifanio, cantante di musica moderna e Maria Macrì che si occuperà della parte amministrativa e di gestione.

Spilinga attende gli studenti stranieri

Sono in arrivo a Spilinga i ragazzi del “Pitagora Mundus”, un programma di formazione basato su uno scambio internazionale tra studenti che si sviluppa tra dieci realtà calabresi, chiamate “Borghi della Sapienza”, e venti grandi centri nel Mondo, chiamate “Città Pitagoriche”. Il programma intende creare una rete di scuole collegate a centri di studio con il fine ultimo di creare dei luoghi di eccellenza in Calabria, volti allo studio di particolari aspetti della cultura moderna. Questi centri si avvarranno di docenze internazionali, mentre gli studenti sono stati selezionati in base al merito tra i migliori laureati dei Paesi partner.

In memoria di Raf Vallone

Il 30 giugno 2010 si terrà l’intitolazione della strada antistante il porto di Tropea, che sarà dedicata all’attore Raf Vallone. Per l’occasione è stata preparata una serie di eventi collaterali, curati da Antonio Panzarella e in collaborazione con Saverio Vallone, figlio del grande attore, dal titolo “Raf Vallone, una vita per lo spettacolo”.

Serata finale del concorso floreale

Il quarto concorso “Finestre, balconi e vicoli fioriti” intitolato ad Anna Maria Piccioni entra nel vivo. Venerdì 2 luglio, infatti, si terrà la serata di presentazione dei vari vincitori per questa quarta edizione del concorso floreale organizzato dall’Istituto di Istruzione Superiore assieme all’Amministrazione Comunale ed alla Pro loco di Tropea ed in collaborazione con l’Inner Whell e la Consulta delle Associazioni.

Il 30 giugno, manifestazione ufficiale

Finalmente ci siamo. Dopo tanti anni dalla morte di Raf Vallone, famoso attore cinematografico, di origini tropeane, viene dedicata alla sua figura una via del paese. In effetti si tratta dell’intitolazione di un Viale, quello che costeggia il porto di Tropea; da giorno 30 giugno, data della manifestazione ufficiale, questa strada tanto trafficata, si chiamerà Viale Raf Vallone. Mancava effettivamente questo riconoscimento al più famoso tropeano, proprio nella sua cittadina, tanto amata, a cui spesso tornava. Vallone, attore di punta del neorealismo italiano, giornalista, sportivo, sarà così ricordato ed onorato dalla sua città di nascita.

Premio Oscar Russell Crowe a Tropea

Lo aveva annunciato Lui stesso: “Quando vengo in Italia mi sento sempre a casa mia; che sia Tropea, Napoli, Roma o Milano”. Stiamo parlando del Premio Oscar Russell Crowe, l’attore che ha sbaragliato al Kodak Theatre di Los Angeles, vincendo la famosissima statuetta d’oro ambita dai più grandi attori del mondo, con il film “Il Gladiatore”.
Crowe venuto in Italia qualche tempo fa, in occasione del Festival cinematografico di Cannes, per promuovere il suo ultimo film Robin Hood ha, con la sua dichiarazione, lasciato i tropeani a bocca aperta. In paese infatti, quasi nessuno sapeva di questo turista eccellente che tanto apprezza le bellezze e l’ospitalità del luogo.

La bisaccia del pellegrino

Luglio 2010, prima settimana: 27 giugno – 3 luglio 2010
1. Vangelo della domenica – «Si mise in cammino verso Gerusalemme».
2. Aspetti della vita – Schiacciati e infranti.
3. Un insegnamento di S. Alfonso – Piangere i propri peccati.
4. La settimana con la liturgia = 28 giugno – 3 luglio 2010.
5. Saggezza calabrese = Esame di coscienza.

A breve parte il “Tropea Village”

Si chiama “Tropea Village” ed è la nuova iniziativa organizzata con il patrocinio della città di Tropea e in collaborazione con l’Ascot per rendere più viva la zona Marina durante la stagione estiva. La manifestazione, che avrà inizio il 7 luglio e terminerà il 31 agosto, consiste in una kermesse di spettacoli musicali, folklore, cabaret e teatro, nell’ambito della quale troverà posto una fiera permanente con stand attrezzati presso il campo sportivo della Marina. Questi spazi saranno dati in locazione agli interessati appartenenti a specifiche categorie, con diritto di prelazione per commercianti e operatori turistici della città.

Tropea, “Teli tra i Cieli”

Anche quest’anno l’Associazione “Plurale Femminile”, presente a Tropea da lungo tempo, ha organizzato la rassegna cinematografica “Teli tra i Cieli”. Ogni mercoledì sera alle ore 21, presso il teatro del porto di Tropea, verrà proiettato un film in calendario tra i nove programmati per l’estate 2010.

Dedicato al Servo di Dio

Il Premio dedicato al Servo di Dio Don Francesco Mottola, giunge quest’anno alla sua XXII edizione. Martedì 29 giugno alle ore 16,30, nei locali del museo Diocesano di Tropea la Fondazione “Don Mottola” e la “Famiglia degli Oblati del Sacro Cuore”, daranno vita alla manifestazione che vedrà assegnare tre riconoscimenti a chi, con dedizione ed amore, si è adoperato, nella terra di Calabria, attraverso opere di evangelizzazione e pastorali all’indirizzo della solidarietà e della carità.

Promozione turistica del territorio

L’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Repice ha inteso operare da subito per la promozione turistica del territorio. Abbiamo ritenuto, unitamente al Sindaco, che fosse necessario affidare alla televisione, quale mezzo di maggiore diffusione, un messaggio che consentisse di far conoscere le bellezze naturali e paesaggistiche, oltre quelle di carattere architettoniche, che sono presenti nel territorio tropeano.

Il centro destra vuole salvare Tropea

Il vice coordinatore regionale del Popolo della Libertà Antonio Gentile scende in campo per salvare Tropea. «Il Comune di Tropea, perla del Mar tirreno calabrese – afferma il politico – , necessita di un immediato consolidamento delle sue rupe ed interventi rivolti alla costruzione di opere infrastrutturali ed al risanamento del patrimonio edilizio comunale, al completamento ed alla riqualificazione delle reti idriche e fognarie».

Ferme le 12 barche a vela

Si comunica che l’appuntamento a Tropea della regata velica nazionale “Adriatico, Ionio, Tirreno e Malta” previsto per oggi è stata sospeso per ragioni di sicurezza, visto l’arrivo di forti perturbazioni.
Le 12 barche a vela, sono state costrette rimanere ferme nel porto di Messina, saltando così altre tappe del programma. Il consigliere con delega allo Sport e Pesca Franco Pontorieri, organizzatore della manifestazione, si è detto profondamente rammaricato: «Ringrazio tutti coloro che mi hanno permesso di realizzare questa manifestazione, che purtroppo causa mal tempo non avrà luogo.

Il Bersagliere tropeano Francesco Russo

Questa storia ha inizio lontano nel tempo. Alla fine della seconda guerra mondiale, a seguito degli accordi di pace di Parigi, gran parte del territorio della Venezia Giulia con Gorizia e Monfalcone vennero affidate all’Italia, mentre l’Istria e la rimanente parte della regione Giulia, assegnate alla Jugoslavia di Tito.
Trieste si ritrovò sotto l’egida dell’ONU, dove fu istituita l’Allied Military Govemment-Free Territory of Triest (il territorio libero di Trieste) con un governo militare alleato. Nel 1953, a seguito di manifestazioni, disordini, moti rivoluzionari e scioperi, inneggianti l’annessione di Trieste all’Italia, la protesta degenerò nel sangue per mano Inglese.

Valeri smentisce ancora il sindaco

Pur scegliendo di disertare le sedute del Consiglio comunale, i membri del gruppo di minoranza “Uniti per la Rinascita” continuano la loro azione politica d’opposizione a suon di interpellanze. Ancora una volta è il capogruppo di UplR Roberto Scalfari a sottoscrivere una richiesta indirizzata al presidente del Consiglio comunale Nino Valeri per chiedere lumi su di una variazione alle previsioni di bilancio ammontante a 26mila euro.

La bisaccia del pellegrino

Giugno 2010, quarta settimana: 20-26 giugno 2010
1. Vangelo della domenica – «Tu sei il Cristo di Dio. Il Figlio dell’uomo deve soffrire molto».
2. Aspetti della vita – Il superfluo.
3. Un insegnamento di S. Alfonso – La bestemmia dei morti.
4. La settimana con la liturgia = 21-26 giugno.
5. Saggezza calabrese – Buona sera alla Madonna.
1. Vangelo della domenica – Lc 9, 18-24

Nata nel ’33 per volontà di don F. Mottola

“Parva Favilla” è il nome di una antica rivista Tropeana nata per volontà del Venerabile Don Francesco Mottola nel lontano Febbraio del 1933.
Il Venerabile Don Francesco Mottola fondatore degli “Oblati del Sacro cuore” fu uomo Santo e giusto, che alle tante opere di carità, seppe unire una grande capacità d’evangelizzazione, anche attraverso la pubblicazione dei suoi scritti.