In Cattedrale alle 21,30 “l’Oratorio Sacro”

Questa sera alle ore 21,30 prenderà vita l’Oratorio Sacro “Francesco Servo di Dio-L’aquila che raggiunse il sole”. Si tratta di un Opera musicale scritta dal Maestro Vincenzo Laganà, dedicata alla figura ed ispirata agli scritti del Servo di Dio Don Francesco Mottola.

Gia al lavoro il comitato festeggiamenti

Tropea si ritrova ai primi di settembre sempre stretta intorno alla figura della sua Patrona, la SS Madonna della Romania; il 31 agosto inizia, infatti, la novena in vista della festa che ricorda ai tanti fedeli l’incoronazione della bellissima icona bizantina, avvenuta nel 1877.

La bisaccia del pellegrino

Giugno 2011, quinta settimana: 26 giugno – 2 luglio
1. Vangelo della domenica 26 giugno – Corpus Domini – Anno A – La mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda.
2. Aspetti della vita –  Sequenza del Corpus Domini- Il mistero dell’Eucaristia cantato da San Tommaso d’Aquino.
3. Un incontro con S. Alfonso –  La visita al SS. Sacramento.
4. Vivere la settimana con la liturgia =  27 giugno – 2 luglio 2011.
5. Curiosità calabresi del passato = La santa Comunione.

Il manifesto del Pd a Parghelia

Dopo l’incendio dell’auto del capogruppo consiliare del Pd Pino Vita, avvenuto domenica scorsa, in pieno giorno, davanti alla sua abitazione e , fortunatamente, sventato per l’intervento tempestivo e solidale dei vicini, il Pd ha affisso sui muri del paese il seguente manifesto.

Nel ricordo di Achille Mazza

Domani alle ore 10.00 circa presso la Stazione dei Carabinieri di San Calogero si svolgerà la cerimonia di intitolazione della Caserma ad Achille Mazza, Maresciallo Maggiore dei Carabinieri nato a San Calogero, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Civile “alla memoria”, deceduto il 23 marzo 1992 nell’adempimento del dovere quale Comandante della Stazione dei Carabinieri di Amantea.

Forza ragazzi, siamo orgogliosi di voi!

Sono i Nuju. Nuju significa nessuno… un gruppo di ragazzi di orgine calabrese, uniti dalla passione per la musica; non hanno un punto d’arrivo, non hanno coordinate nel loro viaggio ma seguono la loro passione nel cammino che è tortuoso di ogni artista.
Sono la caparbietà calabrese fatta persone. L’ennesima dimostrazione di quanto forte sia la nostra voglia di conquistare i nostri sogni, di conquistare ciò che vogliamo.

Francesco Mottola, profeta di Calabria

Nei giorni prossimi giorni 28 e 29 giugno Tropea celebrerà il suo affetto a don Francesco Mottola in occasione del 42° anniversario della sua morte: una solenne celebrazione presieduta dal vescovo della diocesi, Mons. Luigi Renzo, e l’atteso Oratorio Sacro “Francesco servo di Dio, l’aquila che raggiunse il sole” che verrà eseguito nella chiesa concattedrale della città.
Gli eventi possono essere seguiti  attraverso interventi dedicati. Qui viene proposta la bella pagina di Mons. Luigi Renzo sul grande Calabrese scritta alcuni anni fa.

Enzo Carone il regista tropeano

Finalmente “Piero” si è presentato al pubblico delle grandi occasioni. Alla conferenza stampa organizzata dal regista tropeano Enzo Carone c’era anche lui, Peppe Mazzotta, uno dei protagonisti di “Piacere…io sono Piero” l’ultimo lungometraggio realizzato da questo talentuoso artista nostrano della cinepresa.

La bisaccia del pellegrino

Giugno 2011, quarta settimana: 19-25 giugno
1. Vangelo della domenica 19 giugno – SS. Trinità – Anno A – Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo.
2. Aspetti della vita –  SS. Trinità. Un mistero da prendere… con le molle.
3. Un incontro con S. Alfonso –  Il cappello di un morto per l’ingresso in diocesi.
4. Vivere la settimana con la liturgia =  20-25 giugno 2011.
5. Curiosità calabresi del passato = Storie di briganti.

Raffi De Vita è un artista tropeano

Raffi De Vita è un artista tropeano che vive e lavora da tanto tempo a Milano. Spesso si esibisce anche sul nostro territorio offrendo spettacoli cabarettistici simpatici e divertenti. Domenica sera avrà l’occasione di esibirsi a Parghelia in occasione di una festa, “zeppolata”, organizzata nel cuore del paese dalla Pro Loco cittadina, guidata da Tommaso Belvedere.

Tropea come Firenze

Noto immediatamente, divorando l’articolo, che chi abita dentro l’area pedonale ha accesso libero soltanto dalle ore 6:00 alle 9:00 e dalle 18:00 alle 19:30. Non solo l’idea mi attrae ma le indicazioni che offre il Sindaco rottamatore Matteo Renzi persino mi appassionano. Il trentaseienne Sindaco spiega: “possiamo tornare a vivere le piazze come luogo di incontro, la pedonalizzazione è una rivoluzione culturale: vogliamo vedere i passeggini al posto dei suv, gli anziani che tornano a parlarsi anziché i motorini che sfrecciano ovunque”. Ed ancora: “non siamo sirene, abbiamo le gambe, possiamo camminare”.

Ennesimo atto vandalico a Tropea

Ennesimo atto vandalico in pieno centro a Tropea. Questa volta a farne le spese due commercianti ed i loro chioschi.
Attorno alle tre di notte, un incendio ha distrutto due delle tre strutture in legno adibite alla vendita di souvenir e prodotti tipici ubicati a ridosso della piazza del Cannone.

Le accuse dell’opposizione

Alle dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Tropea a margine di una riunione di sabato scorso della Consulta delle associazioni, non sono tardate le controrepliche del suo avversario politico Gaetano Vallone. “Il sindaco Adolfo Repice, non contento delle innumerevoli brutte figure accumulate durante il suo primo anno d’amministrazione,…

Vibo, validi gli esami di Catania

“Assolti perché il fatto non sussiste”. Con queste parole gli avvocati Fabio Mirenzio e Sidney Arena (nella foto), foro di Vibo Valentia, in questo ore hanno informato gli studenti vibonesi, da loro assisiti, dell’esito del processo a loro carico, in ordine agli esami ed diplomi conseguiti a Catania ed a loro contestati. In particolare, molti ricorderanno, che era nell’uso di alcune scuole private, indicare agli studenti di trasferire la propria residenza nel Comune siciliano in modo da essere ammessi a sostenere gli esami scolastici presso determinati istituti paritari del luogo.

Il punto sulle problematiche

In occasione della riunione della Consulta delle associazioni cittadine, il sindaco Adolfo Repice ha rilasciato ai presenti delle dichiarazioni sulle svariate iniziative intraprese dalla sua amministrazione, facendo il punto su situazioni problematiche e sulle opere necessarie all’intera comunità.

Gara podistica I edizione

Si comunica che giorno 19 giugno 2011, in occasione delle celebrazioni dell’ ”anno europeo delle attivita’ volontarie”, della “giornata mondiale del donatore di sangue” e del 150° dell’unita’ d’italia, si svolgera’ la prima edizione della gara podistica.

La bisaccia del pellegrino

Giugno 2011, terza settimana: 12-18 giugno
1. Vangelo della domenica 12 giugno – Pentecoste – Anno A – Ricevete lo Spirito Santo.
2. Aspetti della vita –  La sequenza di Pentecoste – Una invocazione (quotidiana) per la vita.
3. Un incontro con S. Alfonso –  Diplomazia sì, ma cedere sempre il passo.
4. Vivere la settimana con la liturgia =  13-18 giugno 2011.
5. Curiosità calabresi del passato = Pastori calabresi.

Associazione Kuore

Nel pomeriggio di giovedì 9 giugno l’Associazione Kuore, che da tanti anni ormai si occupa di far ospitare bambini bielorussi in famiglie del territorio, si è fatta promotrice di un incontro particolare presso la biblioteca comunale di Tropea.

Le iniziative per i quatto referendum

Un incontro molto partecipato quello che si è tenuto ieri sera a Ricadi, in Piazza Marconi, a sostegno dei 4 Si al referendum.
Presenti all’iniziativa, Michelangelo Mirabello (Assessore provinciale alla Cultura), Stefano Soriano (Consigliere Provinciale), Tania Ruffa (dirigente nazionale dei Giovani Democratici), Teresa Esposito (Coordinamento provinciale PD) e Domenico Servello (Coordinatore provinciale IDV).

I “Si” sui monumenti di Tropea

Il monumento ai caduti di piazza Vittorio Veneto e la Statua del Filosofo Pasquale Galluppi sono stati adornati di manifesti che invitano a votare per il sì ai Referendum del 12 e 13 Giugno. I quesiti riguardano la privatizzazione del servizio idrico, il nucleare e il legittimo impedimento a presentarsi all’udienza penale da parte del presidente del consiglio e dei ministri della Repubblica.