La Congrega dei “Bianchi di San Nicola”

Nella Chiesa dei Nobili, sede Spirituale della Congrega dei “Bianchi di San Nicola”, il Priore Pro Tempore Dr. Giuseppe Adilardi ha salutato gli intervenuti.
Presentato a cura dell’Arch. Emilio Minasi il quadro settecentesco “La nascita della Vergine”, recentemente restaurato dalla Sopraintendenza dei Beni AAAS della Calabria.
Di seguito il concerto del Coro Polifonico “Don G. Macrì”, diretto dal M° Vincenzo Laganà con la voce solista del Soprano Ines.

Un figlio non è un giocattolo

Il Family Day ha declinato in varie forme e in tutti i toni i diritti dei bambini ad avere un padre e una madre, perché alcune ideologie tendono a privarli dei loro diritti naturali e a renderli “oggetti” per soddisfare desideri più o meno sofferti e mode passeggere che poi lasciano solo sofferenza e ambiguità.

Dalila Nesci scrive al Presidente Mattarella

L’imminente inaugurazione della sede della Regione Calabria alla Sua presenza non può prescindere da uno sguardo verso il futuro; le scrivo per questo. Nella storia della Calabria si ricordano le visite di statisti come Alcide De Gasperi, che a una gente povera, isolata dalla lentezza dell’unificazione nazionale, dalle migrazioni e dalle contingenze, parlò di possibilità concrete, speranze e orizzonti nuovi.

Inaspettata benedizione

«È stato incredibilmente commovente essere parte di ciò che — credo — è stato un invito senza precedenti, che ha detto molto di più anche delle parole che sono state realmente recitate», ha scritto Moxon in una riflessione pubblicata dall’Anglican News Service.

Spazzatura: tolleranza zero per i trasgressori

Ci va giù duro l’amministrazione Rodolico nella gestione della raccolta differenziata.

Dopo l’annuncio dei giorni scorsi fatto dall’assessore Tropeano, si è passati alle vie di fatto. Lungo le strade del paese, i luoghi deturpati dai cumuli di immondizia sono stati segnati da avvisi di “non raccolta” in quanto non conformi alle modalità di raccolta del sistema “porta a porta” previste dal regolamento comunale.

Il monaco Epifanio e il volto di Gesù

Qual’è il volto di Cristo? La Sindone ce ne dà una immagine come un negativo fotografico. Ma a molti non basta. Gli artisti di tutta la storia cristiana hanno cercato di dare a Cristo un volto, partendo dalle sofferenze degli uomini. E così fece il monaco Epifanio vissuto in Sicilia.

“Il Piacere di Scrivere”

L’Associazione Nazionale delle Università della Terza Età Unitre – Università delle Tre Età
Sezione Di Tropea (Vv), in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e l’Istituto Superiore di Tropea presenta “Il Piacere di Scrivere”
Sabato 30 gennaio 2016 alle ore 17:00 nella Biblioteca Comunale “Albino Lorenzo”
Gli autori dei libri: Michele Furchì con “L’uomo che prevedeva il futuro”, Giuseppe Bagnato con “Ozz” e “Moira”
allincontro interverranno:
Don Pasquale Russo
Storico
Salvatore Bellantone
Editore di Disoblio Edizioni
Seguirà l’intermezzo musicale di Carmelo Morabito e Davide Aloi
Conclusioni a cura dell’avv. Michele RoccisanoScrittore
Coordina: Vittoria SaccàPresidente Unitre

Quattro gli Indirizzi offerti dall’istituto tropeano

L’Istituto Superiore di Tropea accoglie gli Studenti in ambienti molto curati dal punto di vista estetico, organizza eventi di apertura al territorio, è particolarmente impegnata nella diffusione della cultura della legalità, della cittadinanza attiva e delle pari opportunità ed opera in stretto rapporto col mondo del lavoro e della imprenditoria.

Premio letterario Giuseppe Berto

Presso il Polo culturale Santa Chiara, venerdì 29 gennaio 2016 alle ore 17:30, si terrà la presentazione dell’Edizione 2016 del “Premio Giuseppe Berto”; interverranno Elio Costa, Michele Mirabello, Pasquale Russo, Enzo Romeo, Nella Morano e Gilberto Floriani.

Giornata della Memoria: c’erano anche loro

Baracche 26, 28 e 30, questi i numeri assegnati a tre delle 30 baracche di prigionieri. Si tratta di baracche “speciali”, destinate a sacerdoti e religiosi che, per diversi motivi (opposizione ai programmi di eutanasia, partecipazione alla resistenza…), i nazisti hanno imprigionato, accanto agli altri, nel famigerato campo di concentramento. 1.034 di loro vi hanno trovato la morte.

Un protettore misericordioso contro la peste

San Rocco di Montpellier, Francia, è un santo tra gli operatori di misericordia; molto venerato anche in Italia. Visse in mezzo agli appestati e contrasse anche lui il terribile morbo; fece come il Signore che si è caricato delle nostre sofferenze, si è addossato i nostri dolori”. (cf Is, 53, 4).

Concorso di cucina denominato “Costa degli Dei”

Presso i locali del ristorante Olimpus di Pizzo Calabro il primo concorso di cucina denominato “Costa degli Dei”. La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione Professionale Cuochi Italiani e dal suo Presidente regionale lo Chef Pino Romano. La stessa prevedeva due categorie di partecipazione, una gara riservata ai professionisti e una riservata agli Istituti Enogastronomici. A quest’ultima ha preso parte fra gli altri l’Istituto Enogastronomico di Tropea. Al termine della manifestazione durante la cena di gala al ristorante l’Approdo di Vibo Marina la giuria ha assegnato all’Istituto tropeano la medaglia d’argento per il piatto presentato dai suoi allievi.

Celebrazione dei 400 anni della liberazione

Sarà presentato e distribuito nelle scuole l’opuscolo edito dall’Amministrazione Comunale con progetto grafico della Publicom e curato dal giovane studioso e storico Dario Godano dal titolo “La Liberazione di Tropea del 1615”
Giovedì 28 gennaio, alle ore 11, nell’aula magna di Palazzo Collareto-Galli, è la volta della Scuola Media.

“Club Unesco Tropea-Costa degli Dei”

Il Comitato promotore del “Club Unesco Tropea-Costa degli Dei” invita la cittadinanza di Tropea e dintorni, sabato 30 gennaio 2016, al convegno “Beni e attività Culturali in Prospettiva”.
L’evento avrà luogo presso il Museo Diocesano di Tropea.

L’Architetto Luigi Giffone presidieranno l’apertura dei lavori, insieme al Dr. Giuseppe Maria Romano, Don Ignazio Toraldo Di Francia ed il sindaco di Tropea Dott. Giuseppe Rodolico.

Tenere accesa la fiamma

Sulla Unità di tutti i cristiani = Il Battesimo costituisce il vincolo sacramentale dell’unità che vige tra tutti quelli che per mezzo di esso sono stati rigenerati. Tutti i cristiani – cattolici, protestanti e ortodossi – sono chiamati a condividere l’esperienza di essere chiamati dalle tenebre impietose e alienanti all’incontro con il Dio vivente, pieno di misericordia. Perché tutti, purtroppo, fanno esperienza dell’egoismo, che genera divisione, chiusura, disprezzo. Ripartire dal Battesimo vuol dire ritrovare la fonte della misericordia, fonte di speranza per tutti, perché nessuno è escluso dalla misericordia di Dio.