Una donna-avvocato entra in clausura

Sono due anni che la notizia dell’addio alla toga dell’avvocato Amelia Tommasini continua a sorprendere: ha donato tutto e ha scritto ai colleghi: “Continuo a occuparmi di Giustizia”.- Le 12 regole del giovane avvocato Alfonso Maria de Liguori scritte nel 1723. Alcune hanno precorso i tempi e sono ancora attuali.

Il Campus si consuma all’insegna della varietà

Anche quest’anno il Campus si conclude nel successo che gratifica tutti i suoi protagonisti stimolando l’impegno a continuare nel futuro un’esperienza decisamente di qualità e facilita i prossimi, ravvicinatissimi, appuntamenti, tutti in preparazione del 21 marzo: La giornata della memoria e dell’impegno per le vittime innocenti della mafia, in cui ci recheremo a Locri.

Compassione che converte

Sono i gesti dell’amore a conquistare il cuore. Un amore grande, pratico, che non escluda nessuno, neppure i nemici, è il primo impegno di chi si professa cristiano e soprattutto è la testimonianza più attraente per invitare alla piena comunione con Dio.

La Natura è dono per tutti

La vita dell’uomo è perennemente in bilico. Creato da Dio per la felicità e sostenuto dal suo aiuto, a causa del suo egoismo rischia di compromettere tutto non amando e rispettando la natura e il suo prossimo. Severo il monito di Papa Francesco: “Potrebbe scoppiare una guerra mondiale per l’acqua”.

È tempo di porre fine alle passerelle menzognere

Prioritariamente dovrebbero transitare le ex strade statali: S.S 606 Vibo Valentia – S. Onofrio; S.S. 522 Bivio Angitola – Tropea, S.S. 110 Bivio Angitola – Monte Cucco, S.S. 110 Monte Cucco – Nardo di Pace, S.S. 510 Fabrizia – Mongiana, strade sono di valenza strategica per la viabilità e lo sviluppo economico provinciale. Le altre strade provinciali fino a che non si perfezioni l’iter del passaggio all’A.N.A.S., vengano affidate alla stessa la gestione di queste in regime di “service”.

Storie di migranti, storie di speranza

E’ una storia di migrazione a lieto fine quella vissuta da Ofelia Cueva, peruviana che vive in Cile da venti anni. Essa ha ricordato:
♦ «Ero una professoressa, quando nel 1997 ho lasciato il mio paese per andare a lavorare come collaboratrice domestica a Santiago. Siccome i proprietari non mi permettevano di restare a casa nei fine settimana, trascorrevo il tempo leggendo libri nelle stazioni della metropolitana. Un sabato in cui faceva molto freddo, vedendo tanti migranti nel metro, ho deciso organizzarmi per occuparmi di loro nei week end».

Le opere prime di due giovani artisti

Entrambe le opere prime dei giovani artisti già da diverso tempo stanno riscuotendo un ottimo successo. A tal fine l’evento, che sarà coordinato dallo storico e archeologo Dario Godano, oltre a promuovere i giovani talenti esordienti, tende a coniugare le diverse arti come la letteratura, la musica e la recitazione. L’attore Saverio Rombolà reciterà alcuni passi del romanzo de Il Grande, alternati dall’esibizione dei brani al pianoforte di Meacci. La Consulta delle Associazioni e del territorio è lieta di invitare la cittadinanza e il mondo del volontariato per promuovere e valorizzare i talenti della nostra terra.

La falcata del decimo Campus della Legalità

Non si arresta la falcata del decimo Campus della Legalità che, Giovedì 23 Febbraio, accoglie due personalità molto care al Galluppi: si tratta del professore Luciano Meligrana e dell’ex studente Antonio Il Grande. Un ritorno fra quelle mura, quella realtà nella quale trascorsero molto tempo. Ritornano ora arricchiti di esperienze, che si propongono di condividere con i ragazzi del Liceo Classico tropeano.

Hai ragione

A volte, presi dalla voglia di avere ragione, dimentichiamo di riconoscere il nostro torto. Perché le nostre ragioni siano fatte valere, è necessario riconoscere i nostri torti. La via cristiana è la ricerca di buona volontà: “Mettiti presto d’accordo con il tuo avversario “.

Tropea Card, la tessera risparmio

Una card per offrire sconti dal 10% al 25% e accogliere nel migliore dei modi i turisti che scelgono di trascorrere le vacanze nella Perla del Tirreno. Era nata così, nel gennaio 2016, l’idea dell’Associazione Tropea Card, ed aveva riscosso un notevole successo già nella scorsa stagione estiva.

La marcia della legalità e delle riflessioni

Riprende la marcia della legalità e delle riflessioni sulla cittadinanza attiva del Campus Prometeo dell’Istituto d’Istruzione Superiore di Tropea. Anche la terza giornata è stata ricca di personaggi e argomenti che esaltano la vita e la sfida contro le difficoltà del nostro tempo.

Vedere Dio

Leggiamo nel Vangelo di Giovanni: «Dio nessuno lo ha mai visto: il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato» (Gv 1,18)… Ora «Dio si può vedere, Dio ha manifestato il suo volto, è visibile in Gesù Cristo». (Benedetto XVI).

Laboratorio Giornalistico degli studenti tropeani

II giornata – martedì 21 febbraio
Il Campus della Legalità, nella sua seconda giornata, regala altre sorprese e momenti di confronto.
Dopo i saluti della madrina di casa la prof.ssa Beatrice Lento (Dirigente dell’istituto) e del rappresentante degli studenti Samuele Lorenzo l’attenzione è stata dedicata ai relatori esterni.

Quanti bei propositi

Quante volte ci sorprendiamo a dire: “viva la pace!” e facciamo la guerra, “abbasso la droga!” e ne aumentiamo il commercio, “basta col terrorismo!” e uccidiamo i giusti. – E la vita ci insegna che i cambiamenti iniziano nelle piccole cose della vita quotidiana.

Un’esperienza ricca di incontri, «La sfida»

Giunge ormai alla sua decima edizione il Campus della Legalità, settimana preziosa per l’Istituto di Istruzione Superiore di Tropea. Energia e sinergia, ecco la sua forza trainante: un’esperienza ricca di incontri, dibattiti, ospiti e non solo. Eventi dunque all’insegna dell’etica e della cittadinanza attiva, componenti imprescindibili della convivenza civile.

A scuola di amore

Sant’Agostino ha scritto una splendida lettera che insegna all’uomo come amare la donna. Può sembrare strano che un santo possa scrivere certe “cose”, ma la verità del bene e dell’amore lo richiedono, soprattutto nell’attuale contesto di “amore consumistico”.