Un parroco scrive ad ignoto scrittore di muri

Tu dici “Aborto libero, anche per Maria, la Madonna” – Mi dispiace che tu non abbia saputo prendere esempio da tua madre. Lei ha avuto coraggio. Ti ha concepito, ha portato avanti la gravidanza e ti ha partorito. Poteva abortirti. Ma non l’ha fatto. Ti ha allevato, ti ha nutrito, ti ha lavato e ti ha vestito. E ora hai una vita e una libertà. Una libertà che stai usando per dirci che sarebbe meglio che anche persone come te non ci dovrebbero essere a questo mondo… Noi amiamo anche te, che non sai neanche quello che scrivi!

Pranzare con profughi e senzatetto

Genova 27 maggio 2017. – Dopo l’incontro con i giovani presso il Santuario della Madonna della Guardia, Papa Francesco ha pranzato con 120 persone: tra di loro poveri, rifugiati, senza fissa dimora e detenuti. Ognuno con una storia difficile fatta di violenza ma anche di riscatto grazie alla fede e all’incontro con persone speciali.

“Ho camminato sulla lunga strada della libertà”

Molto bello il suo riferimento alle caratteristiche della Libertà: “E’ uno stato mentale” ha affermato” I prigionieri sono morti liberi, perché sapevano di essere innocenti. I dittatori sono finiti incatenati a una coscienza sporca. La pace interiore è quella che conta” Altrettanto intensa e significativa, a conclusione del suo emozionante e appassionato intervento, la sua riflessione: “Quando il mio tempo sarà terminato, avrò fatto abbastanza? Questo interrogativo io me lo pongo anche ora e mi dico che solo se sarò in grado di rispondere affermativamente avrò meritato questo ed altri premi. Cari ragazzi, spero che anche la vostra risposta sarà la stessa un giorno, qualunque cosa sceglierete di fare nel futuro”.

Una scatola piena di baci

La fantasia dei bambini non ha confini e sorprende continuamente gli adulti. Stare vicino ai bambini fa bene anche all’adulto, e non solo dal punto di vista affettivo. L’innata creatività del bambino può contagiare sanamente la pigrizia dell’adulto. Diceva Gesù: “Se non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli”.

Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo

ggi si celebra la 51.ma Giornata delle Comunicazioni sociali: “Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo”. Siamo assediati dalle cattive notizie, buone solo per ottenere ampia diffusione del proprio mezzo di comunicazione (TV, radio, giornali): più cattive sono, più diventano “buone”per il proprio businiss. Questa antica e malvagia tendenza bisogna contrastarla con la diffusione delle “buone notizie” che tendono a ridare fiducia e speranza all’umanità ferita dal male.

San Francesco, benedici e proteggi i tuoi devoti!

Domenica 28 maggio, al porto di Tropea, lato borgo pescatori, come di consueto ogni anno i marinai tropeani onorano San Francesco, patrono della gente di mare, con la celebrazione della santa messa officiata dal parroco padre Francesco La Ruffa.
L’invito è rivolto alla terna commissariale, alla guardia costiera a tutti i cittadini e vacanzieri.
La cerimonia religiosa inizierà alle 18:00 con la recita del Santo Rosario, seguirà la santa messa in onore del Santo protettore di tutti i marinai.

La mano più grande

I bambini, rispetto agli adulti, si rivelano più intuitivi e sanno scegliere meglio. Vengono a mente le parole di Gesù: “O Padre, Signore del cielo e della terra, hai tenuto nascoste queste cose ai sapienti e agli intelligenti e le hai rivelate ai piccoli” (cf Mt 11,25). Quando preghiamo non misuriamo le nostre domande con la piccolezza della nostra fede, ma riconosciamo semplicemente che la mano di Dio è più grande della nostra.

“Premio Donne Libere”

Oggi, a partire dalle 10:00, nel Salone del Museo Diocesano, si realizzerà la quarta edizione del “Premio Donne libere” promosso dall’Istituto Superiore tropeano.

Nella scuola uno spazio all’arte

La dirigente scolastica ha apprezzato l’iniziativa di questo Assessorato quale strumento di veicolazione dell’arte fra i più giovani e dedicherà all’interno della scuola uno spazio all’arte e al bello come momento di riflessione e aggregazione.

Angeli vs demoni

Il cardinale Elia Dalla Costa fu chiamato l’angelo degli ebrei. Testimoni hanno detto: «Mia mamma e mia nonna, vestite da suore… Mio padre deve la vita a un paradosso: fu ospitato nella clausura». Per aver salvato centinaia di ebrei è stato inserito dallo Yad Vashem tra i «Giusti delle Nazioni».

Concerto dell’Orchestra del Conservatorio di Vibo

L’orchestra composta da 55 elementi sarà diretta dal Maestro Michele Santorsola che ha un curriculum di fama internazionale essendosi esibito pressoche’ in tutto il mondo ed i suo concerti sono stati ripresi e registrati dalle piu’importanti Tv Europee e mondiali.
L’orchestra sinfonica del conservatorio di musica F.Torrefranca di Vibo Valentia nasce con lo scopo di fornire una formazione professionale agi studenti del Conservatorio Vibonese ed il progetto Un orchestra per il conservatorio ha debuttato con la sua prima produzione nell’aprile 2014. L’orchestra è considerata dagli addetti ai lavori una vera e propria eccellenza sia nel panorama regionale che in quello nazionale.

Il balletto delle analisi sulle condizioni del mare

Il territorio della provincia di Vibo Valentia, come da sempre evidenziato e come del resto noto ai più, per circa il 50% non è dotato di impianti di depurazione il che si traduce nello sversamento dei liquami non depurati nei fiumi e nei torrenti per poi finire in mare. Molti dei depuratori esistenti sono sottodimensionati e inadeguati. Interi paesi o quartieri sono privi di collegamento ai depuratori. A ciò si aggiunge il problema dei fanghi di cui spesso se ne perdono le tracce.

Benedizione delle famiglie con sorpresa

Papa Francesco si è “fatto Parroco”: con grande semplicità si è intrattenuto con alcune famiglie, ha benedetto una dozzina di appartamenti che compongono il condominio di Piazza Francesco Conteduca 11, lasciando in dono il rosario. – Scherzando, ha voluto scusarsi per il disturbo, rassicurando però, di aver rispettato l’orario di silenzio in cui i condomini riposano dopo il pranzo, come recita il cartello affisso all’ingresso del condominio. Un incoraggiamento per tutti i parroci e il loro lavoro: “il tuo lavoro è quello che anch’io sogno”».

Zangone Roberto (Bebè) ci ha lasciati

Zangone Roberto (Bebè) ci ha lasciati.
Le esequie giovedì 25 maggio 2017.
La redazione e gli amici d’infanzia si stingono intorno ai familiari.
I funerali si svolgeranno giovedì 25 maggio alle ore 15:30 2017, presso la Concattedrale di Tropea.

Non possono passare nel silenzio le notizie

«Sono gravissime e non possono passare nel silenzio le notizie che Repubblica.it ha riportato sull’esistenza di intercettazioni che proverebbero rapporti elettorali tra l’esponente renziano del Pd Gianluca Callipo e Leonardo Sacco, protagonista della Confraternita della Misericordia di Isola Capo Rizzuto, arrestato nell’operazione “Jonny” che ha svelato gli interessi del clan Arena sull’accoglienza ai migranti nell’area crotonese».