Il benzinaio di Dio

Fare il bene, in qualunque situazione ci si trovi, aiuta a vivere, facendoci scoprire continuamente perché vivere. Basta stare attenti e non cedere alla banalità vissuta come stile di vita e ci accorgeremo che la colpa di tante nuove povertà è dei nostri occhi che portiamo ostinatamente chiusi.

I gelati di Papa Francesco

Il giorno del suo onomastico Papa Francesco, Jorge Bergoglio, lo ha voluto festeggiare offrendo ai più bisognosi e ai senzatetto di Roma un gelato. L’Elemosineria apostolica ha provveduto a distribuire 3.000 gelati in giro nei vari punti di assistenza a quei poveri della città che quotidianamente vengono accolti nelle mense, nei dormitori e nelle strutture della Capitale, gestite dalla Caritas e da altre Associazioni.

“Generazione Erasmus”, lavoro e turismo

A Tropea in Largo Antico Sedile il 28 aprile 2018 alle ore 17:30 Un incontro-dibattito organizzato dall’associazione storico-culturale Libertas e dalla sezione vibonese della Gioventù Federalista Europea Il tema scelto per l’iniziativa verterà sui giovani e l’Europa, moderatore sarà il segretario della GFE di Vibo Valentia, Antonio Vecchio, relazioneranno e interagiranno col pubblico il presidente […]

Siamo di passaggio

Quaggiù siamo tutti di passaggio, perciò cerchiamo l’essenziale della vita… Ma molti vivono come se dovessero vivere per sempre sulla terra. Dice Gesù: “Non accumulate per voi tesori sulla terra, dove tarma e ruggine consumano e dove ladri scassìnano e rubano; accumulate invece per voi tesori in cielo, dove né tarma né ruggine consumano e dove ladri non scassìnano e non rubano. “(Mt 6, 19-20).

Quella messa di Don Tonino morente

La visita di Papa Francesco ai luoghi di Don Tonino Bello (1935-1993) ha attirato l’attenzione mondiale sulla ricca letteratura fiorita attorno alla figura e alla spiritualità del santo vescovo Don Tonino Bello che si arricchisce di tanti episodi e testimonianze, come quella di Don Stefano Violi: «In Don Tonino morente ho ritrovato Gesù». Infatti partecipare alla Messa celebrata dal vescovo nel letto d’agonia cambiò la vita dell’allora giovane studente che oggi è prete e dirige la Città dei ragazzi di Modena. «Mi svelò la bellezza del sacerdozio».

Dammi un cuore che ascolta

Il giovane Salomone pregò Dio: «Dammi un cuore che ascolta». Ognuno che si trovi in discernimento vocazionale può desiderare di avere sulle labbra questa semplice preghiera. La scelta di vita, infatti, si realizza nell’ascolto del proprio cuore, alla ricerca dei desideri più veri e profondi che il Padre stesso vi ha nascosto, perché la sua volontà sia anche la nostra. Preghiamo tutti per le Vocazioni!

Cosa fai per Dio?

Chi crede in Dio, opera per Lui e fa il bene nel suo suo nome. – “Io non faccio niente per Dio!”…  Forse molti hanno la sensazione di non fare niente per Dio, semplicemente perché sanno che potrebbero fare di più. A differenza di altri che quando fanno qualcosa di buono suonano la tromba per attirare l’attenzione altrui e così finiscono per inquinare quel poco di bene fatto. Fare bene quello che già si fa durante il giorno, farlo secondo la volontà di Dio, diventa cammino concreto di santità.

Il lungo abbraccio del perdono

Pieve di San Valentino (Castellarano, Reggio Emilia) 15 aprile 2018 – Il perdono e i suoi protagonisti davanti ad una commossa assemblea: il discorso di Meris Corghi, figlia di uno dei due partigiani che assassinarono il giovane seminarista; sedute sono Maria, moglie del fratello del beato, e Rosanna, sorella del martire; l’abbraccio tra Alfonso Rivi, cugino del beato, e Meris Corghi. C’è stata una vera aria di Risurrezione.

Domani prenderà il via la terza edizione del Memorial “P. Gallo”

Il torneo lametino vedrà di scena tre società vibonesi:  Calimera, Costa degli Dei e Real Limbadi Il presidente dell’Academy Costa degli Dei, Domenico La Torre: «Una manifestazione importante che ci permetterà di confrontarci con Milan, Inter, Crotone, Roma e Napoli» Si terrà domani, venerdì 20 aprile 2018 alle ore 9:00, la cerimonia di inaugurazione della […]

Le falsità sui cenacoli di Natuzza a Paravati

Il Vescoco a Paravati non ha annullato l’Assemblea dei Cenacoli di Natuzza “E’ priva di fondamento ed è assolutamente falsa La notizia diffusa in questi giorni sulla stampa” La notizia diffusa in questi giorni sulla stampa locale che Mons. Luigi Renzo, Vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, abbia vietato di tenere a Paravati l’Assemblea dei Cenacoli di Natuzza […]

Curiosità dalla storia: Clausi cum clave

Il primo conclave di Viterbo fu anche il più lungo della storia:1006 giorni di sede vacante! Gregorio X fu eletto grazie all’intervento dei cittadini viterbesi che segregarono i cardinali riducendo loro il vitto e “scoperchiarono” il tetto del palazzo pur di farli arrivare ad un accordo Agli inizi il Papa, successore di Pietro, era eletto […]

Dal musulmano convertito e ucciso, grazie e miracoli

Interessante la storia del musulmano convertito e ucciso da cugini sciiti nel 1919 in Libano. Oggi Hassan Hussein Ibrahim Hamdar, noto come “Joseph” viene invocato dalla gente e compie grazie e miracoli. Il corpo di Joseph è stato sepolto nel luogo in cui è stato ucciso, ma la mattina del giorno dopo è stato spostato in un altro luogo per nasconderlo. Attualmente non si sa dove si trovi.

Congresso Nazionale Architetti: un progetto per il futuro

Venerdì 20 aprile 2018 dalle ore 9:00 – 13:30, a Tropea, Palazzo Santa Chiara Un percorso di “ascolto” con incontri e dibattiti sul territorio articolato in 14 tappe in tutta Italia, il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori ha organizzato a Tropea una delle tappe