Il perdono vince l’odio

l 26 maggio sarà beatificata a Piacenza la missionaria della Consolata Suor Leonella Sgorbati, uccisa nel 2006 in Somalia. Era arrivata in Kenya nel 1970. Ha trascorso in Africa 36 anni, come infermiera, ostetrica, facendo nascere oltre quattromila bambini, e direttrice di scuole per infermieri. Il mondo ha potuto ammirare il coraggio della religiosa uccisa uccisa con sette pallottole insieme alla guardia del corpo musulmana. Papa Francesco ha riconosciuto il suo martirio, avvenuto “in odium fidei”

L’elefante e la formica

Di fronte allo strapotere di organizzazioni ingiuste e oppressive, i deboli possono sentirsi insignificanti e fuori gioco; ma… l’unione fa la forza. Nel mondo di oggi la testimonianza che le comunità cristiane sono chiamate dare al Vangelo di Cristo è quella dell’unione. Cristiani uniti, avendo Cristo al centro, possono confrontarsi fiduciosi ogni potere che tende a schiacciare l’uomo, soprattutto quello più debole.

Il coordinatore cittadino di Forza Italia si candiderà a guidare la città

Tropea, Macrì: «Illegittima la proroga del commissariamento del Comune» Il coordinatore cittadino di Forza Italia si è rivolto al Tar per scongiurare ulteriori proroghe di commissariamento del Comune della Perla del Tirreno Il coordinatore cittadino di Forza Italia, Giovanni Macrì, ha presentato un ricorso al Tar del Lazio volto a scongiurare ulteriori proroghe di commissariamento […]

Lo Spirito che trasforma

Pentecoste ieri e oggi. La prima Pentecoste cristiana è avvenuta nel Cenacolo, a Gerusalemme: lo Spirito Santo è sceso in maniera sensibile sulla Madonna e sugli Apostoli. Ancora oggi lo Spirito Santo continua a scendere su coloro che lo invocano, soprattutto se riuniti in assemblea, come le numerose Veglie di preghiera che si celebrano in eventi particolari. Lo Spirito Santo illumina, dà forza e crea unità.

Marsili Race, una partnership a gonfie vele

Una partnership proficua con l’Asd Regata delle Torri Saracene Il Circolo velico Santa Venere, forte dei successi di dieci edizioni di Campionato Invernale di Vela d’Altura, esporta le consolidate competenze organizzative fuori regione Nasce così una partnership proficua con l’Asd Regata delle Torri Saracene, con l’intento di convogliare la flotta di velisti dalla Campania, da […]

Il Museo del violino di Cremona

Un esempio a cui potrebbe ispirarsi un museo della lira calabrese a Tropea Il nostro Comune, oltre al Diocesano, non ha purtroppo complessi museali capaci di offrire esperienze originali ai nostri visitatori Sono stato a Milano a ritrovare i miei amici di un tempo ed il tempo inesorabile ha reso l’incontro bello per certi aspetti […]

Figlioli, amatevi!

Ad Efeso, dove visse per anni visse insieme alla Madonna nella Casa ancora metà di numerosi pellegrinaggi, Giovanni Evangelista, ormai vecchissimo, veniva trasportato a braccia dai suoi discepoli alle riunioni e celebrazioni. Amava ripetere soltanto “Figlioli, amatevi gli uni gli altri”. E a chi gli domandava perché ripeteva sempre la stessa frase, rispose: “Perché è precetto del Signore, se questo solo si compia, basta”.

L’uomo dal sangue blu

James Harrison, australiano, è chiamato l’uomo dal braccio d’oro perché ha donato sangue quasi ogni settimana per 60 anni e, secondo l’Australian Red Cross Blood Service, ha aiutato a salvare la vita di oltre 2,4 milioni di bambini australiani. Infatti il suo sangue ha anticorpi unici, e con esso è stato creato un particolare farmaco.  Per questo è considerato un eroe nazionale. – Nel mondo milioni di persone contribuiscono, in modo silenzioso, con la donazione di sangue, ad aiutare i fratelli in difficoltà, regalando una speranza di vita migliore.

Festa di San Francesco al porto di Tropea

Gente di mare, gente di Dio! – La gioia di questo Patronato viene vissuta dai devoti del Santo nel ricordo della tenerezza con cui lo stesso Gesù predilesse i suoi discepoli, uomini delle barche e delle reti, vivendo in mezzo a loro ed eleggendoli alla dignità di «pescatori di uomini» (Mt. 4, 19). Anche a Tropea la gente di mare, devota del Santo, offre ogni anno l’omaggio della sua fervida devozione al caro Protettore. Il mare eleva dolcemente alla contemplazione delle cose eterne e invita anche ad accogliere, adorare, amare e servire Dio e i propri fratelli.

Come sarà il paradiso?

Come sarà il paradiso? Semplice e profonda la risposta data da Mario Agnes, oltre 20 anni direttore de L’Osservatore Romano, morto lo scorso 9 maggio 2018 a 86 anni: «Il paradiso, il paradiso me lo immagino come il giorno della mia prima comunione. Io bambino, tutto emozionato, vestito con l’abito bello della festa che arrivo in treno al santuario della Madonna di Pompei. E ad attendermi per entrare ecco là davanti la mia mamma e il mio papà rassicuranti, che mi tengono per mano. E mi dicono: andiamo». Un laico cattolico che sapeva dare ragione della sua fede.

Accoglienza radicale del Vangelo

L’accoglienza radicale del messaggio di Cristo ha prodotto frutti straordinari di vita nuova ed ha forgiato grandi santi, esperti in umanità. Nessuna paura, quindi, di accogliere e seguire il Vangelo di Cristo. Il mondo ha ancora bisogno di annunciatori e soprattutto di testimoni della fede!

Bimbimbici è una campagna nazionale ideata e promossa da FIAB

L’edizione 2018 è giunta al suo 19° anno, molto più di un evento Conto alla rovescia per la manifestazione nazionale Bimbimbici 2018, un evento di grande importanza organizzata dal gruppo Fiab San Costantino Bicinsieme Domenica 20 maggio 2018, a San Costantino Calabro, organizzata dall’associazione Fiab San Costantino Calabro Bicinsieme Paesaggi in Movimento , guidata da […]

Il Codice Romano Carratelli al Museo di Locri

Museo e Parco Archeologico Nazionale di Locri, sabato 19 maggio 2018, ore 19:0 In occasione della Notte dei Musei promossa dal MiBACT verrà presentato un manoscritto In Folio probabilmente risalente al XVI  sec..  che consta di 99 acquerelli Sabato 19 maggio 2018, alle ore 19:00, in occasione della Notte dei Musei promossa dal MiBACT, presso il […]

Ricordando il sangue di San Gennaro

Napoli 5 giugno 2018. – Il busto di San Gennaro, con la preziosa reliquia del sangue, preceduto dalle statue di 22 compatroni di Napoli, tra cui quella del napoletano S. Alfonso Maria de Liguori, vescovo e fondatore dei Missionari Redentoristi, entra nella Basilica di Santa Chiara, dove alle ore 18,37 avviene la liquefazione del sangue del Santo.

Ascensione del Signore e Buone Notizie

La bella, buona e vera notizia di oggi 13 maggio, non si ferma all’Ascensione del Signore, ma  annuncia la Festa della Mamma. – “Dio ha tanto amato il mondo da dare il suo Figlio unigenito” (Gv 3,16). – S. Alfonso aggiunge: “Ugualmente si potrebbe dire di Maria, che ci ha tanto amato, da darci il suo Figlio unigenito”. – L’amore della mamma resta l’immagine più bella dell’amore che Dio ha per noi. E allora: l’amore delle e per le nostre mamme ci riconduca sempre tutti all’amore di Dio!