25 aprile, 68esima festa della Liberazione

Mentre a Roma si attendono gli sviluppi di un nuovo Governo

A Milano Pisapia, dal palco, dichiara: “Un 25 aprile 2013 di gioia, con il sole e di speranza. Adesso bisogna lavorare tutti assieme per dare speranza al Paese, ai giovani e ai meno giovani”

25maggiomilano12In un clima di attesa e di tensione, per gli sviluppi della formazione del nuovo Governo a Roma, il 25 aprile a Milano è stata ospite Laura Boldrini, presidente della Camera dei deputati, che ha partecipato ai festeggiamenti in piazza Duomo accolta dal sindaco Pisapia, dal presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, dal leader di SEL Nichi Vendola e da quello di Rifondazione Comunista Paolo Ferrero. Sul palco allestito in piazza del Duomo è intervenuto anche il presidente nazionale dell’Anpi, Carlo Smuraglia, gli esponenti delle altre associazioni partigiane. Atteso anche il Presidente della Regione Lombardia Maroni, alla manifestazione, che invece non ha partecipato. Tutto, poi, si è svolto senza eccezionalità in un clima pacifico e senza disordini. Secondo le rivelazioni degli addetti ai lavori sono stati all’incirca in 50mila gli intervenuti in piazza per celebrare la 68esima ricorrenza della festa della Liberazione. Non è mancata una imponente manifestazione, con striscioni e bandiere, che come un serpentone umano è partita da Porta Venezia per via Palestro e corso Vittorio Emanuele per poi giungere in piazza Duomo. Numerosa la presenza delle forze dell’ordine che hanno assicurato vigilanza e ordine, in una totale compostezza civile e professionale, per tutto il tempo della manifestazione.

Condividi l'articolo