“A lezione di riciclo con Legambiente”

Il circolo di Ricadi ha incontrato le scuole del locale Istituto Comprensivo

In varie giornate sono state coinvolte le scuole primarie e secondarie di primo grado di Santa Domenica, Ricadi e Spilinga

Il circolo Legambiente Ricadi ha incontrato le scuole del locale Istituto Comprensivo per una serie di attività formative dedicate al ciclo dei rifiuti e alla raccolta differenziata. Un tema molto attuale questo che ha visto, negli ultimi mesi, impegnati i volontari dei circoli vibonesi in varie scuole della provincia per diffondere la cultura del riciclo.
Nonostante la normativa, da anni, prevede il raggiungimento minimo del 65% di rifiuti raccolti in modo differenziato da avviare a nuova vita, la provincia di Vibo Valentia, tranne rare eccezioni, registra ancora percentuali tra le più basse in Italia.
Convinti che molto si può fare in questo campo, la Scuola e Legambiente hanno voluto dare un contributo importante alla causa partendo proprio dai ragazzi con la consapevolezza che i giovani possano svolgere un ruolo fondamentale nella società.
La convinzione che l’ambiente si tuteli soprattutto con la prevenzione e con una profonda svolta culturale ha spinto appunto il locale circolo di Legambiente presieduto da Franco Saragò e l’Istituto Comprensivo di Ricadi diretto da Genesio Modesti a trattare questo importante tema, convinti che ciò possa incidere in modo significativo per migliorare le condizioni di vita e contribuire a tutelare l’ambiente.
L’attività formativa è stata condotta da Salvatore Nardone supportato da alcuni volontari dell’associazione ambientalista, tra questi Tita Furchì, Franco Pulicari, Catia Viscomi, Osvaldo Giofrè, Emanuele Miano, Caterina Furchì e vari altri ed ha riguardato l’intero ciclo dei rifiuti, dalla produzione allo smaltimento, soffermandosi sui guasti che, nel tempo, ciò ha provocato al pianeta in termini di inquinamento e consumo di suolo e soprattutto di rischi per la salute dell’uomo. Una lunga e interessante carrellata di filmati e immagini che, partendo dall’antichità fino a giungere ai giorni nostri, ha dimostrato ai ragazzi che anche un semplice gesto quotidiano può contribuire fattivamente a rimuovere gravi rischi per il pianeta.
In varie giornate sono state coinvolte le scuole primarie e secondarie di primo grado di Santa Domenica, Ricadi e Spilinga. Oltre a questa attività diverse sono state le iniziative realizzate nell’anno scolastico appena concluso.
Tra queste ricordiamo “La festa dell’albero” che ha registrato anche la partecipazione del Corpo Forestale dello Stato e di recente “Spiagge Pulite” con la partecipazione della capitaneria di Porto. Un’attività proficua che si spera possa dare buoni frutti in futuro.

Franco Saragò

Condividi l'articolo