A Tropea torna manifestopoli

La minoranza critica duramente il sindaco della città e lo sfida

Scelta ancora una volta l’affissione di un manifesto per fare opposizione

Il manifesto affisso per la città

Stamane, per le vie del paese, è stato affisso un manifesto a firma del gruppo di minoranza “Uniti per la Rinascita”, formato da Gaetano Vallone, Roberto Scalfari, Mario Sammartino, Giuseppe De Vita e Massimo L’Andolina. Il manifesto, che alleghiamo all’immagine a lato, riporta nell’intestazione il logo del gruppo ed è titolato con un evidente attacco al sindaco di Tropea. I consiglieri di minoranza contestano le dichiarazioni rese dal primo cittadino in merito alle cifre che secondo lui il Comune avrebbe ricevuto dalla società che gestisce il porto. Il manifesto mantiene lo stesso tenore provocatorio dall’inizio alla fine. In conclusione, i membri di UplR sfidano il sindaco ad un incontro pubblico, da tenersi in piazza Ercole all’ora e nel giorno da lui preferiti, per illustrare ai cittadini i rispettivi punti di vista. Infine, i consiglieri di minoranza dichiarano di non voler prendere parte al convegno sulla legalità in programma per venerdì prossimo. Nel pomeriggio è arrivato il commento della maggioranza: «l’Amministrazione comunale di Tropea non ritiene di dover rilasciare dichiarazioni. Ogni valutazione verrà  compiuta nelle sedi opportune; ossia quelle giudiziarie  per quanto attiene agli insulti, il consiglio comunale e un pubblico comizio per argomentazioni di natura politica».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.