Abitare con i profughi

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

263a-profughiAbitare con i profughi.

Iraq: due suore hanno deciso di abitare tra i profughi di Erbil. Afnan e Alice, Piccole Sorelle di Charles de Foucauld, hanno scelto di vivere nell’accampamento di Ankawa, per condividere le sofferenze di migliaia di profughi sradicati dalle proprie case. E il male è sempre in agguato.

Si chiamano Afnan e Alice le due Piccole Sorelle di Charles de Foucauld che da alcune settimane hanno scelto di vivere in un accampamento di Ankawa, alla periferia di Erbil, dove hanno trovato precaria sistemazione migliaia di cristiani della Piana di Ninive fuggiti davanti all’offensiva dei jihadisti del sedicente Stato Islamico.
La scelta delle due religiose – raccontata ai microfoni di Radio Sawa – intende esprimere in maniera concreta la totale condivisione delle condizioni di difficoltà e di sradicamento vissute dalle migliaia di famiglie costrette a lasciare le proprie case.
Le due suore stanno coinvolgendo anche altre religiose nell’assistenza rivolta soprattutto ai bambini e ai giovani che vivono negli accampamenti di tende e container. L’intento è quello di preservare l’infanzia e la gioventù dal senso di vuoto e dall’assenza di attività formative che col tempo possono degenerare fino a innescare derive di degrado psicologico e morale.
E infatti è alto l’allarme per il dilagare di fenomeni di degrado urbano, come il moltiplicarsi di bische e locali dove si vendono senza controllo bevande alcoliche e altro nel sobborgo di Erbil abitato in maggioranza da cristiani.
(fonte: zenit.org)

Il Verbo si fece carne… E venne ad abitare in mezzo a noi (Vangelo di Giovanni 1, 14).

Abitare con i profughi - Il Verbo si fece carne... E venne ad abitare in mezzo a noi (Vangelo di Giovanni 1, 14).
Abitare con i profughi – Il Verbo si fece carne… E venne ad abitare in mezzo a noi (Vangelo di Giovanni 1, 14).
Condividi l'articolo