Adottiamo gli spazi pubblici

Michelangelo Pugliese ospite di RTV

Il messaggio che si è voluto lanciare con l’iniziativa di fare rivivere il giardino storico del castello Galluppi

Dal libro "il giardino di Drapia"
Dal libro "il giardino di Drapia"

Si parla ancora, a distanza di un anno, della straordinaria esperienza che ha preso vita dal laboratorio “Adottiamo gli spazi pubblici”, voluto dall’Amministrazione comunale di Drapia e svoltosi presso il giardino Galluppi nelle giornate del 4, 5 e 6 giugno scorse, e del recente  report “Il Giardino di Drapia. Un progetto partecipato di paesaggio”(libria 2011), nato proprio dall’esito positivo di questa iniziativa.
L’occasione per discutere su questo esperimento, portato avanti con impegno e partecipazione sia dai curatori dell’evento, sia da tutta la cittadinanza che ha aderito con passione, è avvenuto venerdì scorso presso “Il salotto dell’editore” su RTV. Ospite della trasmissione è stato l’autore del report l’architetto Michelangelo Pugliese, nonché curatore della manifestazione. “La serata – ha affermato l’architetto – è stata un’occasione per mettere ancora una volta  in evidenza come una comunità partecipe, responsabile e consapevole del proprio futuro e del proprio paesaggio, possa essere protagonista di piccole rivoluzioni nel riaffermare la propria identità”.
Il messaggio che si è voluto lanciare con l’iniziativa di fare rivivere il giardino storico del castello Galluppi, che da troppo tempo versava in uno stato di degrado e abbandono, è riuscito a passare, con grande sorpresa, in maniera incisiva e chiara e ha saputo trasmettere al pubblico un forte entusiasmo, tanto da  rinnovare l’invito all’autore, il quale è stato chiamato nuovamente a rilasciare un’intervista dedicata all’esperienza condotta in quei giorni con la comunità e gli studenti, realizzata anche grazie alla collaborazione di Maria Rita Paletta e Annalisa Savino che hanno avuto il compito di curare il programma educativo.

Condividi l'articolo