Al Teatro d’aMare: “Spari e Dispari”

Paolo Mauro e Francesco Aiello, “Registi e teatranti a quattro mani”

Presso il teatro Torre Marrana, l’ultimo imperdibile evento

Il Teatro Marrana di Ricadi
Il Teatro Marrana di Ricadi

Mentre l’estate 2015 va piano piano verso l’epilogo, si chiude anche la rassegna Teatro d’aMare che, apertasi il 2 agosto sotto la direzione artistica di Maria Grazia Teramo, ha accompagnato ogni settimana dell’agosto ricadese con i suoi quattro spettacoli.
Martedì 25 agosto infatti, presso il teatro Torre Marrana, si terrà l’ultimo imperdibile evento della rassegna: la commedia in dialetto “Spari e Dispari”, scritta da Ciro Lenti e interpretata dagli attori cosentini Paolo Mauro e Francesco Aiello per la regia degli stessi due, che, sotto lo pseudonimo di Paco Mauriello, formano ormai un’affiatata coppia di lavoro, auto-definendosi come un “regista a due teste”, un “teatrante a quattro mani”.
Si tratta di uno spettacolo che vale la pena di vedere, che riesce ad affrontare il problema della mafia con una comicità che non è mai leggerezza, ma piuttosto il riso consapevole necessario a non cedere al disfattismo. Il riso consapevole da cui ripartire per creare un mondo nuovo.
Su una realtà che riguarda ciascuno di noi, senza possibilità di fuga o evasione, si chiude, e non a caso, la rassegna Teatro d’aMare, un evento nato infatti dalla volontà di alcuni giovani del posto che hanno deciso di lottare per riportare in vita uno spazio a rischio di abbandono e con l’intento di creare qualcosa di nuovo e coinvolgente per la comunità cui appartengono.
Per chi ha seguito tutto il percorso dell’esperienza alla Marrana, per chi non ha perso uno spettacolo, ma anche e soprattutto per chi non ha ancora avuto l’occasione di calarsi nell’atmosfera suggestiva, divertente, impegnata offerta dal Teatro d’aMare: Paco Mauriello con “Spari e Dispari”, da non perdere.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.