“Alla scoperta del gioioso passato”

Il rivederci non è stato un rito mesto e sconsolato ma un momento di vera gioia

Noi giovani canuti e bianchi, alunni della Scuola Elementare della Suore: Santa Giovanna Antida

RimpatriataDiClasse50-51
Il 15 luglio 2014 alle 20:45 presso un noto ristorante di Tropea, ci siamo incontrati per l’ennesima volta noi giovani canuti e bianchi, alunni della Scuola Elementare della Suore: Santa Giovanna Antida.
Il coordinamento e l’organizzazione sono passati sempre attraverso la solerte disponibilità di Bernardo Giroldini, il quale si è preoccupato di contattare, invitare e caldeggiare la presenza di ognuno di noi alla serata.
Il rivederci non è stato un rito mesto e sconsolato ma un momento di vera gioia. All’appello erano presenti: Bernardo Giroldini, Franco Fazzari, Salvatore Libertino, Nicola Caracciolo, Giuseppe Arena, Giuseppe Di Costa con la moglie Laura, Graziella Costantino con il marito Antonio, Mimma Florio con il marito Italo, Tilde Macrì con il marito Antonio, Eugenio Licandro con la moglie Anna, Alfredo Tranfo con la moglie Linda, Mimmo La Torre con la moglie Rosanna.
La serata è stata all’insegna del sano divertimento, tutti attenti ai ricordi di ognuno, indelebili per noi che abbiamo vissuto intensamente i giorni felici della nostra formazione e crescita morale, modellata da valori che ancora oggi ci guidano nei meandri a volte tempestosi della nostra esistenza. Il primo incontro è stato una vera sorpresa, il nostro amato coordinatore Bernardo ci ha consegnato una busta contenente il percorso scolastico ricavato dall’archivio della scuola elementare, frutto di una certosina ricerca, con la foto di gruppo insieme alle suore.
Quanti ricordi sono riaffiorati alla mente in noi e come sostiene Nicola Caracciolo: “Io ero seduto al terzo banco con il mio amico Franco e durante la ricreazione nel cortile correre e sfrenarsi per quei pochi minuti di libertà. È dolce ritrovarsi con tutti, ben vengano queste rimpatriate.” La serata si è conclusa con i festeggiamenti di due compleanni quello di Anna e Pino. Abbracci, baci, auguri, brindisi e dolci buonissimi, realizzati in casa della pasticciera Mimma Florio, definita da noi tutti la nota dolce della serata.
A noi tutti “ad maiora semper” per quello che siamo e saremo all’insegna della sincera amicizia.

Condividi l'articolo