Anche a Tropea il circo “Città di Roma”

Fiorino il capostipite fu un famoso clown

Una tradizione culturale che ha profonde radici nel nostro Paese

Il circo “Città di Roma” - foto Sorbilli
Il circo “Città di Roma” – foto Sorbilli

L’arrivo della carovana di un circo in un piccolo centro abitato desta sempre curiosità ed interesse. Anche a Tropea, ormai da tempo avvezza ad ogni tipologia di spettacolo, l’installazione del tendone del circo non passa inosservato soprattutto in chi, a questo mondo fantastico, ha fatto coincidere da sempre la materializzazione di un’atmosfera magica, surreale e fantasiosa.
Dopo dieci anni è tornato a Tropea il circo “Città di Roma” guidato dai titolari, appartenenti alla famiglia circense da ben sei generazioni, i signori Bizzarro. Fiorino il capostipite fu un famoso clown che riuscì a fare del suo circo una grande attrattiva nazionale ed internazionale; ebbe ben sei figli ai quali trasferì tutto l’amore per l’arte circense e con cui spesso balzò agli onori della cronaca per le favolose esibizioni proposte al pubblico. Oggi accoglie i suoi ospiti la signora Liliana Florans Bizzarro, cavallerizza e trapezista, bellissima e sensuale donna, disponibilissima a raccontare la sua storia fatta di tanti lustrini e paillettes ma, anche, impregnata di qualche rammarico. Esordisce dichiarandosi ex fidanzata del grande Claudio Villa, indimenticato cantante melodico, con il quale per diversi anni ebbe una relazione amorosa, schietta e turbolenta, finita con grande patimento per Florans, tanto che non volle mai sposarsi. La signora Liliana apre il suo caravan adibito a cucina con estrema gentilezza e generosità così come generosa appare mettendo a disposizione i suoi tanti ricordi corredati da innumerevoli foto, articoli di giornali, riviste che ritraggono lei ed i suoi fratelli con amici illustri: il Principe Ranieri di Monaco, Pippo Baudo, Giancarlo Giannini, Franco franchi, il mago Silvan, Mario Merola, Amedeo Nazzari, Beppe Grillo Renato Rascel e tanti altri personaggi frequentanti il circo ed i suoi artisti. Con un pizzico di orgoglio confessa anche di aver partecipato a diverse produzioni cinematografiche e nei suoi occhi si intravede un velo di malinconia… lo spettacolo, però, continua e soprattutto l’amore per questo universo da sogno, fatto di tanti sacrifici, dedizione e passione. Il circo “Città di Roma” è una piccola città itinerante si muove lungo lo Stivale nei piccoli centri con un tendone piccino e con un seguito di un centinaio di persone lavoranti mentre, soprattutto in inverno, quando stanzia nelle città più grandi possiede una struttura a due piste che ha la capacità di ospitare ben 5000 posti per il pubblico. All’interno del circo anche una roulotte allestita come una scuola e la presenza di insegnanti inviati dal Ministero per seguire i più giovani. Tanti anche gli animali accuditi, protagonisti di numerosi numeri, in un mini zoo: leoni, coccodrilli, cavalli, cammelli, cani ammirabili dagli entusiasti bambini. Giocolieri, trapezisti, domatori, funamboli rallegrano con la loro arte qualche ora di chi a questo mondo non vuol rinunciare, contribuendo economicamente ma di più con la partecipazione e gli applausi a far sopravvivere questa tradizione culturale che ha profonde radici nel nostro Paese. Il circo “Città di Roma”, proveniente dalla Capitale, sarà a Tropea fino a giorno 7 per poi dirigersi a Vibo Valentia ed in seguito a Lamezia Terme; lo spettacolo deve continuare!

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli
Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.