Anche gli “Aramoni” finiscono in rete

Attivo il sito dell’associazione che punta a valorizzare cultura e tradizioni locali

E’ in rete il sito del Centro studi umanistici e scientifici Aramoni, all’indirizzo www.aramoni.it. L’associazione dal 2003 si adopera con impegno e passione allo studio delle tradizioni e della storia del territorio zambronese. Da questo tenace e costante sforzo di ricerca sono nati un periodico, Cronache Aramonesi e opere di approfondimento sui più diversi argomenti, dalle analisi generali dell’identità e della cultura del territorio zambronese, a testi sugli aspetti più specifici di storia e cultura. Con la pubblicazione del sito ufficiale, il lettore potrà reperire facilmente informazioni utili sull’associazione e sul territorio; leggere direttamente articoli, poesie, racconti e scaricare gratuitamente l’ultimo numero di Cronache Aramonesi. La consultazione dei suoi oltre due mila files è semplice. Il sito si compone diverse sezioni, ciascuna dedicata ad un argomento specifico, quali, ad esempio: territorio, identità, cronaca, pubblicazioni e iniziative per essere sempre aggiornati sui fatti del presente e per conoscere quelli del passato. Nella home page sono racchiusi i simboli della locale comunità. Il fascino misterioso della Madonna di Romania venerata nella frazione San Giovanni, rappresenta la componente spirituale. Lo scorcio della “Marinella” indica ai visitatori uno degli angoli più suggestivi che esistano al mondo. Il peperoncino è un omaggio alla civiltà contadina. Infine, due tamburelli, simbolo della musica etnica regionale che, a Zambrone, è esaltata dal Tamburello festival, affermata kermesse di musica popolare. Insomma, il sito della comunità zambronese, nato cinque anni fa, è stato oggetto di un restailing paziente e articolato. Un mix perfetto di perseveranza, meticolosità e approfondimento culturale.

Eleonora Lorenzo
Calabria Ora, p. 42

Condividi l'articolo