Annegato un diciassettenne

Si spegne un’altra giovane vita

Tragedia a pochi metri dalla riva di Parghelia

Una spiaggia di Parghelia - foto Libertino

Luca Rocci, giovane diciassettenne romano in vacanza a Tropea, è morto l’altra notte per annegamento. Il giovane, in venuto in Calabria in villeggiatura assieme ai genitori, si trovava in compagnia di altri ragazzi sulla spiaggia antistante il villaggio turistico “Sabbie Bianche” di Parghelia, per festeggiare insieme la fine dell’estate. Attorno alla mezzanotte del 29 i giovani hanno pensato di concedersi un ultimo bagno ed hanno allora deciso di prendere i pedalò. Allontanatisi di una ventina di metri dalla riva hanno iniziato a fare il bagno. Nel rientrare, i compagni si sono accorti dell’assenza di Luca Rocci e, non riuscendo a vederlo né a sentirlo, si sono messi alla sua ricerca. Soltanto dopo qualche ora, però, l’hanno rinvenuto ormai privo di vita ad oltre tre metri di profondità.
Il tragico evento ha reso inutile ogni tentativo di soccorso da parte del 118 e della guardia costiera di Tropea, che nel frattempo erano stati messi in allerta e si erano mobilitati nella speranza di poter trarre in salvo lo sfortunato ragazzo. Il cadavere del giovane Luca è stato poi trasportato all’obitorio dell’ospedale di Vibo Valentia per rimanere a disposizione del magistrato.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.