Anziano vescovo porta la torcia olimpica

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio
141a-torcia

Anziano vescovo porta
la torcia olimpica.

Le Olimpiadi del Brasile (5-21 agosto 2016) si avvicinano con i passi dei tedofori, i portatori della torcia olimpica. Scelti tra le varie categorie di professione e tra i numerosi volontari, questi tedofori stanno portando la torcia olimpica, accesa davanti al tempio della dea Era nell’antica Olimpia in Grecia, il 27 aprile nel cammino di avvicinamento fino alla città brasiliana Rio de Janeiro dove arriverà il prossimo 5 agosto. – 100 giorni di viaggio con 12.000 tedofori impegnati a portare la torcia. – La storia di oggi è davvero singolare: uno dei portatori della torcia olimpica è stato addirittura un vescovo, anziano in pensione, e alla bella età di quasi 91 anni.

♦ Coronel Fabriciano – Brasile, maggio 2016 – Il Vescovo Redentorista emerito della diocesi di Itabira-Coronel Fabriciano, Mons. Lelis Lara, è stato uno dei portatori la torcia dei Giochi Olimpici di Rio 2016. Il Comitato Olimpico, come ha fatto in tutte le città incluse sul percorso della torcia, ha permesso alla città di nominare uno dei “portatori”: è stato scelto Mons. Lara.
Come ha detto il sindaco Rosangela Mendes, la scelta di Mons. Lara è stata fatta perché è una personalità regionale. “Mons. Lara è una persona molto cara in tutta la Valle do Aço. Con 90 anni, 45 dei quali dedicati alla gente di Fabriciano. Nulla di più giusto per invitarlo ad assumere la responsabilità di portare il fuoco olimpico”, ha detto il sindaco.
♦ Dal 22 marzo, quando è stata accettata la nomina di Mons. Lara, ha iniziato un percorso di fisioterapia per rafforzare i muscoli e migliorare il sistema cardiorespiratorio. “Mi sento abbastanza bene. La mia pressione sanguigna è di 12 per 8 e riesco a fare mosse che poco più di un mese fa non potevo. Sono pronto a portare la torcia. Mi sento quasi un ragazzo”, ha detto il Vescovo, prima di partecipare il 12 maggio.
Il percorso di Mons. Lara è stato effettuato tra l’Agencia da Receita Federal e la piazza della stazione. “Sono molto felice e onorato di far parte di questo grande momento di sport. Lo farò a costo di cadere, ma ora so bene l’importanza di questo evento. Ho avuto momenti di grande emozione nella mia vita, come le mie ordinazioni sacerdotale ed episcopale e ora questo è un altro momento straordinario”, ha concluso Mons. Lara.
♦  Mons. Lélis Lara, CSsR (Divinópolis, 19 decembre 1925) è un religioso brasiliano della Congregazione del Santissimo Redentore, vescovo-emerito della Diocesi di Itabira-Fabriciano. Ordinato sacerdote il 2 febbraio 1951 e vescovo il 2 febbraio 1977.
(fonte: cssr.news/italian, 20 maggio 2016).

100 giorni di viaggio che vedrà 12.000 tedofori impegnati a portare la torcia. - La storia di oggi è davvero singolare: uno dei portatori della torcia olimpica è stato addirittura un vescovo, anziano in pensione,  e alla bella età di quasi 91 anni.
Cento giorni di viaggio della torcia olimpica dalla Grecia a Rio de Janeiro,  con  12.000 tedofori impegnati a portare la torcia. – Uno dei portatori della torcia olimpica è stato addirittura un vescovo anziano in pensione, alla bella età di quasi 91 anni, 45 dei quali dedicati alla gente di Fabriciano in Brasile:  il redentorista Mons. Lelis Lara.
Condividi l'articolo