Apatia culturale nella città di Tropea

Tropea ed il 150° anniversario dell’Unità d’Italia

Pochi i negozi che hanno addobbato la vetrina per ricordare l’evento

Un negozio ha sentito di addobbare la vetrina per ricordare l’evento - foto Taccone
Un negozio ha sentito di addobbare la vetrina per ricordare l’evento - foto Taccone

Il 17 Marzo 2011 nella ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia Tropea si sveglia al suono della musica della Banda di Pernocari, voluta dall’Amministrazione Comunale,  che con un ottimo concerto nella Piazza Vittorio Veneto ha intrattenuto i pochi spettatori.
Altrettanto pochi quelli che hanno esposto il tricolore dai balconi.
C’è molto più trambusto quando gioca l’Italia al calcio e molto più sventolio di bandiere.
Non è una novità che esiste una certa apatia culturale nella città di Tropea. Basta pensare alla ricorrenza del 4 Novembre di ogni anno che vede solo le autorità portare dopo la Santa Messa una corona di alloro ai nostri caduti. Abbiamo anche una medaglia d’oro concessa al Tenente Purificato per il valore dimostrato in terra d’Africa e solo a leggere i cognomi dei caduti sono moltissime le famiglie tropeane che hanno dato alla patria il sacrificio della vita.
Non possiamo però fare a meno di segnalare che almeno un negozio ha sentito di addobbare la vetrina per ricordare l’evento.
Non siamo nelle grandi città è vero ma è un timido segnale per sperare in futuro migliore.

Condividi l'articolo