Arriva il TropeaFestival Leggere&Scrivere!

Un festival di letteratura che si svolgerà tra Tropea, Vibo Valentia, Soriano Calabro e Serra San Bruno.

Questa mattina a Vibo Valentia presso la sede del Sistema Bibliotecario Vibonese è stato presentato ufficialmente il programma del TropeaFestival Leggere&Scrivere.

Francesco Bartone – Gaetano Vallone – Gilberto Floriani – Pasqualino Pandullo – Nicola D’Agostino

TropeaFestival Leggere&Scrivere è il festival di letteratura che avrà luogo dall’11 al 16 Dicembre a Tropea e nella provincia di Vibo Valentia. Trentuno eventi in sei giorni, sarà una full immersion di eventi fra incontri, dibattiti, focus, approfondimenti, itinerari e molto altro, abbinate a scrittori di fama, intellettuali, performers ed artisti di ogni genere.
La presentazione ufficiale è avvenuta questa mattina a Vibo Valentia presso la sede del Sistema Bibliotecario Vibonese (SBV). Sono intervenuti Gilberto Floriani direttore dell’SBV, Pasqualino Pandullo giornalista Rai e Presidente dell’Accademia degli Affaticati di Tropea, Maria Faragò project manager, il senatore Franco Bevilacqua, il Sindaco di Tropea Gaetano Vallone, il Sindaco di Vibo Valentia Nicola D’Agostino, il sindaco di Soriano Francesco Bartone. Presenti gli assessori alla cultura di Tropea e Vibo Valentia, rispettivamente, Lucio Ruffa e Marcello De Vita e per l’Accademia degli Affaticati il Segretario Giuseppe Meligrana ed il Vice Presidente Lino Daniele.

Logo ufficiale del TropeaFestival Leggere&Scrivere

Gilberto Floriani ha aperto la conferenza stampa spiegando come nasce il TropeaFestival Leggere&Scrivere: “Il nostro progetto ha vinto il bando Calabria terra di festivalarrivando al secondo posto soltanto al Roccella Jazz Festival e benché la Calabria da sempre registri ritardi in termini di dinamismo culturale, il TropeaFestival si candida ad essere l’evento culturale di qualità in grado di creare sviluppo all’interno della regione.
Il TropeaFestival Leggere&Scrivere rappresenta una sfida ambiziosa e appassionata, ideata dall’Accademia degli Affaticati, Associazione culturale promotrice del premio, in partenariato con il Sistema Bibliotecario Vibonese, soggetto capofila, punto di riferimento della promozione e diffusione della lettura, che si occupa anche delle attività di coordinamento del Servizio Bibliotecario Regionale,

Gilberto Floriani Direttore del Sistema Bibliotecario Vibonese

oltre alla Provincia e al Comune di Vibo Valentia, i Comuni di Tropea, Soriano Calabro e Serra San Bruno, con il dichiarato proposito di ampliare la propria offerta culturale attraverso un festival di letteratura il cui tema centrale è appunto la lettura e la scrittura in epoca digitale.
Ed infatti è proprio sull’utilizzo dei nuovi formati digitali che si focalizza l’intervento di Pasqualino Pandullo che ci informa di come il Premio Tropea, la cui sesta edizione si svolgerà nelle ultime due serate del TropeaFestival (15 e 16 Dicembre), sia il primo premio letterario in Italia ad aver adottato il formato ebook, “pensate -dice Pandullo- che i 409 sindaci della Calabria e la giuria popolare legeranno i libri dei tre finalisti attraverso l’ebook”. Un esperimento questo che permetterà anche agli amministratori di verificare il loro grado di dimestichezza con le nuove tecnologie.
È intervenuta alla conferenza Maria Faragò, la project ed event manager del TropeaFestival Leggere&Scrivere e già organizzatrice delle cinque edizioni Premio Tropea, spiegando che il festival è incentrato sulla lettura e scrittura in epoca digitale: “Il target a cui vogliamo arrivare è sicuramente quello dei ragazzi, dei nativi digitali, ma non solo. Parliamo di 31 eventi in 6 giorni, gratuiti ed aperti a tutti”.
Il TropeaFestival ha dedicato una sezione ai bambini e ragazzi, i quali saranno coinvolti in letture animate e matinée teatrali. Tra l’altro un laboratorio di scrittura collettiva, con la collaborazione di 20lin.es, coinvolgerà i ragazzi dell’Istituto d’Istruzione Superiore Comprensivo di Tropea.
Come hanno spiegato i relatori, questo festival è stato pensato ed organizzato da persone di grande esperienza, ma anche da un volenteroso staff di giovani calabresi che lavorano per la riuscita degli eventi. Oltre alla città di Tropea, il festival attraverserà l’hinterland vibonese con gli Itinerari Culturali Vibonesi: gli ospiti del TropeaFestival conosceranno la città di Vibo Valentia, Soriano Calabro e Serra San Bruno attraverso un audio-viaggio ovvero un racconto dei nostri luoghi attraverso la letteratura di viaggio dei più autorevoli scrittori che sono passati dalla Calabria e hanno voluto raccontarla.

Sindaco di Tropea Gaetano Vallone – Vittorio Pio giornalista e moderatore della conferenza

Il sindaco di Tropea, Gaetano Vallone, intervenendo al tavolo dei relatori ha voluto sottolineare il ruolo della lettura e scrittura nel nostro territorio, in quanto ha affermato: “Leggere e scrivere sono l’unica soluzione per vincere l’ atavico retroterra di ignoranza che affligge i nostri territori”.
Tutti gli amministratori intervenuti hanno inoltre riconosciuto la funzione basilare del TropeaFestival Leggere&Scrivere: far collaborare gli amministratori e contribuire assieme a quella valorizzazione delle esperienze culturali, fonte di sviluppo economico e crescita sociale.

Condividi l'articolo