Associazione da 30 anni a favore dei ragazzi portatori di handicap

Anche quest’anno l’oratorio estivo organizzato dal Centro di solidarietà “don Mottola”

Ieri sera, 10 luglio 2018, un recital sul Valore dell’amicizia sulle note del maestro Alberto Villa

“La grande compagnia”, questo il titolo del progetto 2018, vede una piccola brigata di bambini e ragazzi che ogni giorno, nelle ore mattutine, si danno appuntamento per trascorrere momenti di spensieratezza – foto Sorbilli

Come ormai avviene da diversi anni, anche quest’anno nel mese di giugno, ha preso vita l’oratorio estivo organizzato dal Centro di solidarietà “don Mottola” di via Glorizio.
“La grande compagnia”, questo il titolo del progetto 2018, vede una piccola brigata di bambini e ragazzi che ogni giorno, nelle ore mattutine, si danno appuntamento per trascorrere momenti di spensieratezza ed impegno diversificato, allo scopo di trascorrere parte delle loro vacanze scolastiche all’insegna dell’amicizia e della fratellanza.
Il cammino di questa associazione tropeana ricordiamo essere ormai storico, da trent’anni infatti è attiva sul territorio a favore dei ragazzi portatori di handicap e non solo. L’organizzazione dell’oratorio estivo poi suggella la missione dell’associazione, guidata da Maria Rosaria Cortese, con l’obiettivo finale di: “Diffondere il valore della solidarietà nelle nuove generazioni, avvicinandole al mondo del volontariato e contribuendo nello stesso tempo all’integrazione dei soggetti diversamente abili, attraverso la creazione di una rete stabile di amicizia tra i destinatari dell’iniziativa”.
Ma l’oratorio è nato negli anni anche per sopperire alla mancanza di strutture e servizi di aggregazione sociale un luogo, non solo fisico, dove poter far confluire i tanti bambini che in estate corrono il rischio di vivere un periodo di vacanza alienati rispetto agli affetti familiari, allorquando i genitori sono impegnati in attività lavorative perlopiù stagionali.
Tanti i volontari e gli operatori che si prendono cura dei ragazzi ed anche quest’anno il primo periodo di attività ha visto la presenza del maestro Alberto Villa, insegnante in pensione, musicista ed artista a tutto tondo, che da anni dedica le sue vacanze al Centro di solidarietà apportando gioia ed entusiasmo agli utenti con le sue canzoni e le sue musiche. Proprio la presenza del Maestro Villa ha fatto da stimolo per organizzare un piccolo recital incentrato sul valore dell’amicizia, che ha visto esibirsi tutti i bambini, presso il cortile interno del Liceo Classico, nella serata di ieri: canti, poesie, balletti hanno allietato i familiari dei ragazzi che sono accorsi a vedere i propri cari.
Nell’occasione una targa commemorativa è stata consegnata al Maestro da parte della presidente Cortese ed un abbraccio collettivo di ringraziamento da parte di tutti i ragazzi del Centro di solidarietà ha ribadito una amicizia importante e costruttiva.
Nonostante quindi le innumerevoli difficoltà, anche di natura economica e logistica, questo piccolo “miracolo” tutto tropeano si è ripetuto; gli impegni, le paure, le problematicità, le complessità, la fatica e le debolezze in generale non hanno impedito agli operatori del Centro di offrire questo contributo importante alla società perchè ben chiare a tutti le parole di San Paolo «Quando sono debole, è allora che sono forte».

Condividi l'articolo
Caterina Sorbilli
Caterina Sorbilli
Docente nelle scuole del I ciclo, collaboratrice storica di Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritta all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.