ASCOT e Comune verso il dialogo

Incontri

Soddisfatti il vicesindaco Sandro Cortese e Deborah Valente presidente dell’Ascot

Proseguono sotto grandi auspici gli incontri relativi al tavolo di concertazione promosso dal Comune di Tropea e dall’Ascot, con l’intento di confrontarsi sulle possibili soluzioni delle problematiche che incidono sulla nostra cittadina. Tali riunioni che di norma si stanno svolgendo il Sabato di ogni settimana, stanno proseguendo, registrando la partecipazione assidua degli esercenti e degli amministratori. I segnali positivi stanno arrivando da entrambe le parti. «E’ iniziato – ha dichiarato nei giorni scorsi Deborah Valente, presidente dell’associazione dei commercianti – un importante dialogo per individuare ed affrontare insieme singole problematiche che affliggono Tropea quali ad esempio la viabilità e la segnaletica stradale, la raccolta dei rifiuti, il livello delle imposte comunali». Riguardo al clima attorno al cui si sta svolgendo il dialogo la presidente dell’Ascot ha commentato:« Mi sembra che gli intenti siano positivi e possano dare buoni frutti, ora ci aspettiamo dei risultati circa le diverse richieste e questioni poste sul tavolo». Uguale soddisfazione si evince anche dalle parole del Vicesindaco Sandro Cortese che ha dichiarato: «Sono contento dello svolgimento dei precedenti incontri ai quali ne seguiranno altri. Rilevo con particolare soddisfazione la nutrita partecipazione degli esercenti che ringrazio per la collaborazione». «Sono disponibile insieme agli altri Amministratori – ha proseguito Sandro Cortese – ad accogliere e valutare le richieste dei commercianti, visti come importanti interlocutori nel lavoro di progettazione degli interventi, anche in materia turistica». Si profila, per la prossima settimana anche un incontro tra Comune di Tropea, Ascot ed il Presidente della Provincia, Francesco De Nisi. Nel frattempo, sembra essere stata accettata dall’assessore alla Viabilità, Nino Valeri, la proposta dell’Ascot di fissare la soglia massima delle operazioni di carico e scarico merci alla frequenza di due volte al giorno. Dopo i vecchi attriti sembra quindi essersi inaugurato un nuovo periodo, fatto di toni pacati e distesi, anche alla luce dell’ormai sopraggiunta stagione turistica che deve essere sfruttata per quanto possibile al fine di quadrare i conti e limitare i danni dovuti alle condizioni attuali, in modo da poter avviare in seguito interventi di programmazione a lungo termine volti a rilanciare la cittadina di Tropea nel settore turistico.

Condividi l'articolo