Deputato M5S D. Nesci incontra il sindaco di Tropea

Stamani, 2 settembre, nel suo ufficio ho incontrato il sindaco di Tropea, Giuseppe Rodolico. Come già fatto col predecessore, Gaetano Vallone, ho dichiarato la mia disponibilità di parlamentare in favore della città, al di là delle appartenenze politiche. Credo che questo atteggiamento sia utile e costruttivo, benché un deputato non abbia competenze sull’amministrazione del territorio e dunque non possa entrare nella concreta gestione.

La sanità resta il problema più importante in Calabria

Lo scorso 30 giugno inviai una lettera alla Stasi. Le rappresentai il problema del trasporto dei dializzati, che devono provvedere per conto proprio, con costi spesso insostenibili. Altre Regioni – precisavo alla Stasi – «sono organizzate per garantire un’assistenza completa, compreso l’accompagnamento per la somministrazione della terapia e per il ritorno a casa». Auspicavo, allora, un rapido intervento, «indicativo di una diversa considerazione per categorie fortemente a rischio che, come nella fattispecie, necessitano di cure molto particolari, pesanti e frequenti».

M5S sul tetto di Montecitorio difende Costituzione

Faccio fatica a scrivere con un tablet. Sono sul tetto della Camera, la notte è trascorsa bene. Da qui si vede tutta Roma, nella sua grandezza storica e nella miseria del potere. Ieri sono salita con altri 11 deputati Cinque Stelle. In Aula ieri si è votato in fretta e furia il disegno di legge costituzionale che vuole derogare all’articolo 138 della Costituzione e che intende stravolgerla ad uso, abuso e consumo della maggioranza.

“Le risposte degli yes man” di Dalila Nesci

Dalila Nesci - foto Sorbilli

Io so bene che chi in Calabria ha votato il M5S, giovane di età, non l’ha fatto solo guardando alle persone, che proprio per l’anagrafe non possono avere dietro anni di clientele e compromessi. Diversamente da certi politicanti, noi non possiamo aver utilizzato l’arma del voto di scambio o magari la minaccia.

“Chi può, deve” di Dalila Nesci

Sono due le variabili che interferiscono nella vita politica e sociale della Calabria: la collusione e l’inadeguatezza della classe dirigente. Variabili che condizionano, che intimano, che suggono le energie buone togliendole alla terza variabile, che fornirebbe la svolta: la visione d’insieme, da cui dipende il futuro.

Nesci: “Ecco perché Letta: le ambiguità e la strategia”

Enrico Letta deve formare il nuovo governo. Ha ricevuto un incarico pieno, passato dalla rielezione di Giorgio Napolitano. A Pierluigi Bersani andò diversamente, ma da principio. Infatti, ebbe un mandato esplorativo; poi finì come sappiamo, comprese le vicende di Franco Marini e Romano Prodi per il Colle.

Nesci: “Bis Napolitano, sancito l’inciucio”

Con la rielezione di Napolitano l’inciucio fra i partiti di destra e di sinistra non è più un tabù. Avevamo chiesto un dialogo per convergere sulla persona del prof. Stefano Rodotà, che poteva rappresentare tutti gli italiani ed essere segno del cambiamento grazie alla sua autorevolezza ed indipendenza.

Sicurezza ferroviaria e alta velocità

Dalila Nesci Cittadina 5 stelle - Eletta alla Camera dei Deputati Circoscrizione Calabria

Stamani ho depositato un’interrogazione a risposta scritta, diretta al presidente del Consiglio, al ministro del Lavoro e al ministro dei Trasporti, sulla morte dell’operaio trentaduenne Dario Miceli, lo scorso 11 aprile investito da un treno “Frecciarossa” alla stazione Tiburtina di Roma.

Interrogazione parlamentare su Alaco

Ieri mattina ho depositato un’interrogazione parlamentare sull’invaso dell’Alaco, per verificare se va chiuso. L’atto, di mia iniziativa, è firmato anche dagli amici Paolo Parentela, Federica Dieni e Sebastiano Barbanti, deputati Cinque Stelle.

Scrittura collettiva al TropeaFestival L&S

Gli studenti dell’Istituto Comprensivo d’Istruzione Superiore di Tropea martedì 27 e mercoledì 28 novembre saranno coinvolti in un laboratorio di scrittura collettiva proposta dal “TropeaFestival Leggere&Scrivere” in collaborazione con la piattaforma digitale 20lin.es.