Conclusa con successo la conferenza del M5S

Interessante conferenza del Movimento 5 Stelle sulla sanità e sulla salute in Biblioteca Comunale a Tropea. Molti gli spunti le riflessioni ed i dati. Sono intervenuti per primo il dott. Giacinto Nanci (Medico di base – associazione Mediass) con una densissima disamina sulle vere e taciute cause del disavanzo sanitario regionale; dimostrando empiricamente non solo che in Calabria insistono più ammalati cronici che nel resto delle regioni Italiane ma anche che la nostra regione spende in media molto di meno delle regioni del nord (non commissariate) per curarli.

Il “meet up” a Tropea del Movimento 5 Stelle

Domenica 10 Aprile dalle 10:30 in poi, il “meet up” Tropea in Movimento – Amici di Beppe Grillo ha organizzato in Piazza Vittorio Veneto un banchetto informativo per ribadire, anche da Tropea, un chiaro e netto NO alle TRIVELLAZIONI.
Il gruppo che si ispira ai principi ed agli obbiettivi del Movimento 5 Stelle, vuole contribuire alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica nei confronti dell’importante Referendum del 17 Aprile sulle trivellazioni in mare.

Aspettando: “Spari e dispari”

Ieri doppia replica nella biblioteca comunale di Tropea, alle 18:30 e alle 21:00, per i “Galapo” che hanno presentato la tragicommedia musicale “Gli occhi della mente” . Il V evento della rassegna natalizia “Zona di contagio” organizzata da Laboart è stato denso di emozioni, profondo, pieno di talento e filosofia. Uno spettacolo leggero ma complesso, un viaggio all’interno dei vizi e delle virtù dell’umanità: tra meschinità e bellezza . Un misto di canzone e teatro ben strutturato, con testi e musiche inediti mischiati magistralmente a testi già conosciuti di Elio e le storie tese e Bertol Brecht.

“La notte delle fiabe”

“la notte delle fiabe” il quarto appuntamento della rassegna artistica “Zona di Contagio” organizzata da Laboart nella Biblioteca Comunale di Tropea è stato un vero successo denso di magia. Nella notte un folto gruppo di piccoli poeti dai 3 ai 6 anni ha occupato fino alla colazione del mattino seguente la Biblioteca Comunale Albino Lorenzo. I piccoli poeti equipaggiati con sacchi a pelo, coperte, stuoini, e cuscini di ogni forma si sono avvicendati al microfono per leggere o recitare fiabe di ogni genere, dando libero sfogo all’immaginazione. L’atmosfera era calda e accogliente con proiezioni e giochi di luci che uniti alla spensierata creatività dei piccoli hanno creato un vero e proprio universo parallelo di musiche, parole e colori.

La 10 edizione del Tropea Blues Festival si apre al “teatro civile”

L’obiettivo è quello di destrutturare lo stereotipo della persona “migrante” come “altro” o “altra” da se, cercando di far conoscere al pubblico, non il migrante “x” ma la persona nella sua essenza e complessità. Si finisce per svelare traiettorie di vita che fanno affiorare persone coraggiose ma soprattutto talentuose.