Non è successo niente a Parghelia?

Dopo l’ultima convocazione tenutasi il 28 Settembre, il Presidente del Consiglio convoca nuovamente il Consiglio Comunale per giorno 26 novembre, avente ad oggetto soltanto due punti all’ordine del giorno: l’approvazione dei verbali precedenti e l’assestamento di Bilancio.
Credo sia doveroso e responsabile da parte del Presidente del Consiglio e del Sindaco, inserire all’ordine del giorno il punto “Frane ed Emergenza a Parghelia: Discussione”, per rispetto ai cittadini ed al civico consesso. Dopo le settimane di emergenza, dopo la visita del Presidente della Regione Scopelliti, era necessario conoscere e aprire una discussione su quello che è accaduto, perché è accaduto, quali sono le azioni messe in campo dall’Amministrazione, quali impegni ha preso il Presidente Scopelliti, quali l’Amministrazione Provinciale per le proprie competenze? Ecc….

“Una Prova Deludente”

La stagione estiva appena conclusasi ha rappresentato per l’Amministrazione, ormai non più tanto “novella”, un vero e proprio banco di prova e un buon metro di valutazione per tutta la Cittadinanza circa i provvedimenti, i benefici ed i vantaggi portati dalla ventata di ottimismo che ha contraddistinto il Sindaco e la sua maggioranza.
Ebbene, in tutta franchezza, a parte un lodevole quanto isolato impegno nell’organizzazione di eventi culturali atti ad un turismo di qualità da parte dell’assessore Dott.ssa Anna Sambiase, la stagione estiva 2010 si è rivelata un vero e proprio fallimento.
Trovare le cause di una simile disfatta non è poi così difficile.
In primo luogo lo scempio delle spiagge e delle acque, inquinate durante la gran parte della stagione (in particolar modo in Località Michelino), che è stato ampiamente documentato con foto visibili su vari siti internet e con un’ inevitabile eco negativa sull’immagine del paese.

L’opinione di Diego Vasinton

La recente cronaca politica ha portato alla ribalta dello scenario Pargheliese l’annuncio dell’adesione di tre membri della maggioranza al movimento “Scopelliti Presidente”.
Tale decisione, che a detta degli interessati è stata maturata dopo una “seria e partecipata discussione all’interno della maggioranza”, mi ha lasciato fin da subito perplesso e tuttora, interrogandomi sui possibili sviluppi che tale scelta comporterà nel tempo, non riesco a trovare una soluzione sensata ai miei interrogativi.

Vasinton attacca la Brosio

Sono stato chiamato in causa da alcune valutazioni del Sindaco in merito alla mia azione politica, sento la necessità di rispondere punto su punto, per ristabilire la verità su alcune cose che non rispondono alla realtà dei fatti.