Un successo l’XI Memorial Lello Pontorieri

Gli organizzatori La Torre Francesco e Giuseppe, Accorinti Giuseppe, Scidà Vincenzo, Pasquale e Giacomo, Mesiano Saverio e Saturno Danilo si sono Impegnati al massimo per la riuscita dell’undicesima edizione del memorial Lello Pontorieri.
La finale non ha tradito le aspettative e si è conclusa con un rocambolesco punteggio di 4 a 4. I tempi supplementari di dieci minuti ognuno non hanno cambiato il risultato e soltanto ai rigori con fasi alterne hanno decretato la vittoria della Cumbia su un’ottima Selecao che ha dimostrato di reggere bene il confronto recuperando le reti di svantaggio.

Franco e Gemma Fazzari ricordano il Maestro di cappella Vincenzo

Tanto tempo è passato ed il ricordo rimane al punto che un gruppo di nostalgici tra i quali il figlio del maestro: Franco e la nipote Gemma hanno pensato di riproporre alcuni canti di allora alla novena dell’Immacolata nella Chiesa di San Francesco di Paola.
Le prove procedono a ritmo serrato e riteniamo che sarà un momento molto ricco di emozioni seguire la novena dell’Immacolata con l’aggiunta di canti che certamente sono rimasti nei cuori dei tropeani.

Tra fede e folklore, “I Tri da Cruci”

L’Amministrazione comunale ha espresso un parere favorevole riservandosi di definire i dettagli durante la prossima riunione consiliare.
Tra le varie proposte che sono state presentate è emersa l’esigenza di arricchire la manifestazione con l’intervento di Laborart per spiegare i contenuti storici e tradizionali della “Grande Festa”. Il tutto condito da degustazione di prodotti tipici: cipolla rtossa, ‘nduja e formaggi e salumi del Poro

Calabria e cipolla rossa di Tropea all’Expo di Milano

Una presenza significativa è costituita da scolaresche provenienti da ogni parte d’Italia.
Consigli pratici: in un giorno non si può vedere tutto. Alla sera, dalle 19, il costo è di soli soli 5 euro ma il tempo è breve per visitare i vari padiglioni. L’ideale è, potendosi fermare, di acquistare un biglietto che vale per tutto il periodo in modo da entrare dappertutto.

Quattro amici… pellegrini…

Nel trittico del pellegrino (Lourdes, Santiago, e Fatima) ognuno ha espresso con momenti personali la propria intima emozione mentre per il resto è stata una continua scoperta, L’allegria non è mai mancata ed accanto alle inevitabili battute, ci sono stati momenti di confronto che credo serviranno ad ognuno di noi per rivedersi con altri occhi. Ovviamente il cammino ha poi preso una svolta diversa che ha piacevolmente abbracciato gli aspetti culturali, artistici e gastronomici delle città visitate. Non è comunque mai mancata la motivazione principale e la riconferma è che il viaggio si conclude a Roma, a Piazza San Pietro, centro della Cristianità di tutto il mondo.

La nave da crociera resta in rada davanti a Tropea

Come previsto la nave di crociera è arrivata a Tropea e si è posizionata in rada ad un miglio di distanza dalla spiaggia ,davanti alla villetta di Liano.
Il comandante della nave, a causa delle non buone condizioni del mare, ha deciso di non far sbarcare i passeggeri che avrebbero dovuto visitare Tropea e usufruire dell’intenso programma di festeggiamenti in loro onore.

Un simbolo che torna a far bella mostra di sé

La Chiesa, ammirata dai turisti di tutto il mondo, è rimasta inagibile per alcuni anni sino a quando non è stata restaurata per decisione della Sovraintendenza delle Belle Arti e con la Direzione dell’Abbazia di Montecassino dalla quale dipende. Rimane da sistemare la rupe sulla quale è stata costruita la Chiesa.

Tropea vince 2 a 0 contro Spilinga

Tropea Spilinga 2 a 0

Il Tropea conquista altri 3 punti preziosi per la scalata verso l’alta classifica e verso la conquista dei play- off. Il risultato non era affatto scontato e pur essendoci un divario tecnico evidente lo Spilinga esce a testa alta da un confronto che l’ha vista soccombere per 2 reti a 0.

Tropea Pannaconi 3 a 0

Tropea Pannaconi 3 a 0

Al di là del risultato con la una vittoria squillante del Tropea occorre dire che nel primo tempo c’è stato un netto predominio della squadra di casa ed infatti non si è visto neanche un tiro nello specchio della porta dei locali…

Esaminate le esigenze operative

Tropea: Gruppo di protezione Civile - foto Libertino

Il 9/1/2012 il Sindaco Professor Gaetano Vallone unitamente all’Assessore De Vita, alle 18,30 incontrano i volontari della protezione Civile di Tropea presso la Biblioteca Comunale di Tropea.
Il Coordinatore Antonio Piserà ha ringraziato il Sindaco per aver espressamente richiesto questo incontro allo scopo di conoscere le esigenze ed i programmi del Gruppo di volontariato Comunale.

Fortissime emozioni il 3 gennaio a Tropea

Riuscitissima e partecipata la replica del 3 gennaio del concerto della Soprano Gemma Fazzari, della Mezzo Soprana Maria Concetta Galante accompagnate dal Maestro pianista Francesco Pata che è stato anche un ottimo presentatore. Già nella prima serata avvenuta il 30/12/2011 nella sala del Museo Diocesano si è registrato un notevole successo apprezzato dal pubblico presente.

La festa del 21 dicembre

Come ogni anno, gli studenti della Scuola Media “Don Francesco Mottola” di Tropea, vestiti da babbo e mamma Natale, guidati dalle professoresse Bozzolo, La Rocca e Ventrice si adoperano con entusiasmo ad allietare gli ospiti della casa di riposo Don Mottola di Tropea.
Un nutrito repertorio di canzoni natalizie con danze, trenini e coinvolgimento delle non più ragazzine ha fatto da cornice ad uno spettacolo sottolineato da numerosi applausi.

Annuale scambio di auguri

Il giorno 16 Dicembre 2011 alle ore 17,00 presso il Villaggio Don Mottola, si è celebrata la consueta Santa Messa Natalizia su iniziativa del Comando Stazione Carabinieri di Tropea, alla presenza di Di Pinto Francesco, del sindaco Gaetano Vallone e della Guardia di finanza, della Polizia Municipale, della Guardia Costiera e dell’Associazione Carabinieri.

Apatia culturale nella città di Tropea

Il 17 Marzo 2011 nella ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia Tropea si sveglia al suono della musica della Banda di Pernocari, voluta dall’Amministrazione Comunale, che con un ottimo concerto nella Piazza Vittorio Veneto ha intrattenuto i pochi spettatori.
Altrettanto pochi quelli che hanno esposto il tricolore dai balconi.
C’è molto più trambusto quando gioca l’Italia al calcio e molto più sventolio di bandiere.