La riflessione di Giovanni Macrì

Ritengo che sia doveroso, a questo punto, interrogarsi sull’utilità del governo Letta alla luce dei risultati fin’ora prodotti. A mio modo di vedere, l’attuale esecutivo, al pari di quello Monti, è uno dei peggiori e più inutili che l’Italia abbia mai conosciuto, non tanto per la qualità dei suoi componenti, quanto per il suo immobilismo […]

Tropea: la nuova geografia giudiziaria, a chi giova?

Nuova geografia giudiziaria, cui prodest?
Lo scorso 13 settembre molti Tribunali e Sezioni Distaccate hanno cessato ogni attività in nome di una riforma che ad avviso del governo e, in particolare, dei ministri della giustizia, renderà il nostro sistema giudiziario migliore in termini di efficienza e di contenimento della spesa.

Benvenuto sponsor!

Anche la città di Tropea è stata interessata dall’annosa querelle sull’opportunità che privati sponsorizzino le costose operazioni di conservazione e di restauro del nostro immenso patrimonio storico e artistico. Oggetto del contendere, il campanile della chiesa Concattedrale di Tropea messo in sicurezza ed in procinto di ristrutturazione, anche grazie all’intervento del noto Gruppo Caffo che, […]

Scuola: il Pdl chiede aiuto alla Regione

Salerno e Macrì

Ho ritenuto doveroso sottoporre alla Regione la problematica che interesserà da qui a breve una moltitudine di miei concittadini, sottoscritto compreso. La buona notizia che ho appreso informalmente – il buon esito dei carotaggi eseguiti sugli edifici di Via Coniugi Crigna – è stata ridimensionata dall’altra meno positiva sul reperimento delle risorse necessarie alla manutenzione dei plessi scolastici.

Macrì torna a rispondere alla Nesci

Gent.ma redazione, mi siano consentite due battute di replica alla Deputata (ricordo male, o i grillini volevano essere chiamati semplicemente “cittadini”?) Nesci.

L’appellativo di “yes man” affibbiato da un grillino che, sotto la costante minaccia di espulsione, viene limitato finanche nel fondamentale diritto di esprimere liberamente il proprio pensiero, lascia veramente basiti. L’insinuazione si commenta da sola!

Macrì risponde all’intervento della Nesci

Per il coordinatore Pdl uno dei migliori indici del lavoro svolto è il consenso “Le elezioni politiche dello scorso febbraio hanno visto il trionfo del Pdl Tropeano con il 35% dei consensi, ben 15 punti sopra la media nazionale”. Ringrazio la cittadina Nesci per l’attenzione che mi ha riservato dandomi così conferma di essere evidentemente […]

Giovanni Macrì: “Rimettiano la soluzione alla saggezza del sindaco”

Alla luce delle recenti indiscrezioni ritengo necessari alcuni chiarimenti. Il Pdl cittadino, la cui linea politica è sposata dai vertici del partito e condivisa dalla base, ha posto pubblicamente un problema che non può essere più differito. I continui volgari attacchi dell’assessore Ruffa al nostro amatissimo Presidente Silvio Berlusconi, al Governatore e Coordinatore Regionale Scopellitti, ai Coordinatori Provinciali e a tutti i massimi esponenti del partito, non sono più accettabili.

Tropea: il caso “Ruffa”

Alla luce delle recenti indiscrezioni ritengo necessari alcuni chiarimenti. Il Pdl cittadino, la cui linea politica è sposata dai vertici del partito e condivisa dalla base, ha posto pubblicamente un problema che non può essere più differito.

Sulla questione porto risponde Macrì

In merito alla questione Porto di Tropea, quale commissario cittadino del Pdl mi sento in dovere di esternare brevemente il mio punto di vista, posizione che condivide la maggioranza del partito nonché il nostro Coordinatore provinciale, On. Nazzareno Salerno. Tralascio volutamente gli aspetti strettamente giuridici stante la chiarezza della decisione del Consiglio di Stato. Effettivamente, “tutto il resto è noia”!

Macrì augura buon lavoro a Salerno

Apprezziamo moltissimo la decisone del Presidente Scopelliti di garantire la rappresentatività del territorio vibonese nella giunta regionale e, al contempo, siamo entusiasti per la preferenza ricaduta sull’On. Nazzareno Salerno. Una scelta che, oltre a premiare l’amico Nazzareno per l’ottimo lavoro sino ad ora svolto con grande passione, dedizione e competenza, gratifica l’intera squadra che con lui ha condiviso questo difficile ed importante percorso.

Macrì risponde al consigliere Repice

Le sterili discussioni avvenute all’interno del consiglio comunale di Tropea, e ancor di più quanto ultimamente riportato dalla stampa locale, ci allontanano sempre più dall’obiettivo autentico della Politica: il benessere della comunità amministrata.
Non così si tutela l’interesse comune: la città di Tropea non trae vantaggi mentre si continua ad alimentare il pettegolezzo di bassa lega trascurando i bisogni delle persone e del territorio.
E’ auspicabile, pertanto, che le dinamiche politiche si elevino per riemergere dal baratro: già da diverso tempo ho fatto questo scelta e spero che altri, quanto prima, mi seguano!
Ciò detto, debbo replicare all’infamante attacco strumentale, ancor che privo di contenuti, apparso su alcuni quotidiani, rivoltomi dal dott. Repice.

Un gesto meritevole di ammirazione

In un momento in cui l’attaccamento alla poltrona rappresenta la normalità, il gesto dell’On. Nazzareno Salerno di rimettere il prestigioso incarico per spendersi in assoluta libertà per il territorio e la comunità che l’ha portato in Consiglio Regionale è meritevole di particolare ammirazione. Sono più che certo che la comunità vibonese tutta ha apprezzato il gesto e, pertanto, non farà mancare il proprio sostegno all’amico Nazzareno scendendo, se necessario, in campo al suo fianco.

Smantellamento della sanità vibonese

Quello che si sta consumando in questi giorni ai danni dell’intera sanità vibonese esige risposte adeguate e dirompenti da parte delle comunità coinvolte in questo sciagurato disegno avallato, così sembra, da quei squallidi soggetti che alle scorse elezioni regionali hanno a più riprese promesso la chiusura del nosocomio di Tropea se solo non avessero ottenuto un adeguato numero di preferenze.

Nel ringraziare l’On. Salerno e il Sen. Bevilacqua per gli sforzi profusi per arginare la deriva verso cui dei commissari molto miopi ed assenti, unitamente al direttore sanitario Amm. Tarabbo, stanno spingendo l’intero sistema sanitario, mi corre l’obbligo di stigmatizzare almeno alcuni aspetti del loro incomprensibile atteggiamento.

Assunzioni, superato il 7%

Internet è divenuto un mezzo formidabile ed indispensabile nell’effettiva attuazione dell’operazione trasparenza fortemente voluta dall’ottimo Ministro Brunetta. L’albo pretorio online rappresenta, sotto questo punto di vista, un’importantissima conquista e certamente, uno dei nemici più terribili per quegli enti locali, o meglio per quei politici, ostili ai principi costituzionali che dovrebbero sovraintendere l’azione amministrativa.

Macrì replica al sindaco Repice

Sulle brillanti doti mistificatorie del dott. Repice, già segretario generale del Comune di Torino per meriti, non ho mai nutrito dubbi. La conferma, se ce ne fosse bisogno, arriva dalla sua velenosa replica al comunicato stampa con il quale si sono posti alcuni seri interrogativi sui reali motivi che sottendono alle misteriose fughe di massa dei responsabili dei servizi comunali. Non sapendo che pesci prendere e ben conoscendo le effettive ragioni delle defezioni, liquida la faccenda attribuendone le cause a non meglio precisate responsabilità di Vallone e Macrì.

Affaire parcometri

La nota vicenda, assurta agli onori della cronaca grazie alle denuncie presentate dall’opposizione, riserva ancora delle sorprese e dei colpi di scena.
Come si ricorderà sul caso è intervenuta l’Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici che, con delibera n. 72 del 16 novembre 2010, ha severamente bocciato la complessa procedura di appalto sia nella parte relativa all’acquisto dei parcometri dalla GTT di Torino, sia nella parte relativa all’affidamento diretto (diretto!) del servizio di gestione delle aree di parcheggio a pagamento alla cooperativa Meridiana, praticamente costituita ad hoc.

Il pallone scoppiato

Lo scorso giovedì, nel fare rientro da Roma, ove mi ero recato in pullman ad una manifestazione della Fondazione dei Cristiano Popolari del Popolo della Libertà, navigando in internet mi sono imbattuto in un comunicato stampa a firma Adolfo Repice che ha rischiato di ammazzarmi dalle risate. Commentando la notizia con i compagni di viaggio ci siamo detti: colpito e affondato: il povero Repice non ha retto il colpo ed è andato anzi tempo completamente fuori di testa.

“Chi non fa non sbaglia”, ma …

Il recente comunicato stampa del Sindaco Repice: un concentrato di mistificazioni, dissimulazioni ed ambiguità che rende più che doverosa la replica.
Inizierò dalle conclusioni. Auspico che sull’affaire del parcheggio sotterraneo o, per meglio dire, del centro commerciale con pertinenziale parcheggio multipiano, intervenga al più presto la Procura della Repubblica di Vibo Valentia, tante e tali sono le criticità che emergono coinvolgendo, a mio modo di vedere, oltre all’amministrazione comunale di Tropea (sempreché l’opera fosse approvata dal Consiglio Comunale nei termini prospettati dal Sindaco) anche e soprattutto la SUAP e, più in particolare, la commissione di valutazione che, a mio avviso, non avrebbe dovuto aggiudicare la gara ad un proposta d’intervento difforme dall’oggetto dell’appalto originario e, in quanto tale, da scartare.