Intervista a Gaetano Vallone

E’ sufficiente un rapido sguardo alla capitale delle vacanze per accorgersi che l’immagine è cambiata totalmente. La strada è però ancora lunga prima di giudicare nell’insieme l’operato della “Lista Uniti per Tropea”.
Tropea – Di lui, del sindaco rieletto dalla stragrande maggioranza dei tropeani a primo cittadino, è stato scritto tutto, almeno sino ad oggi. E il futuro della città non dovrebbe essere una incognita se tutti i lavori pubblicizzati, non solo su questo giornale, saranno realizzati. Proprio sui progetti in atto e su alcuni lavori in cantiere, ma anche per fare chiarezza su alcune situazioni in sospeso abbiamo voluto intervistare il sindaco Vallone.

Tra i vicoli di Tropea …

La storia, l’essenza della storia sta nel ricordo delle vicende trascorse. Questo passato che ognuno di noi ha alle spalle non esisterebbe se non ci fosse qualcuno o qualcosa che ne porta la memoria.
E’ il passato che avvolge di un alone di mistero tutto ciò che da esso deriva, e noi riusciamo appena ad intravederlo.
Se la storia del nostro paese è ricca e suggestiva lo testimoniano, ancora oggi, i vicoli del centro storico che tante volte percorriamo distrattamente, inconsapevoli del fascino che riescono a suscitare su chi li osserva, estasiato, per la prima volta.
I cittadini di Tropea sono molto orgogliosi di un così prezioso patrimonio che gli è stato affidato dalla vita dei loro antenati. Eppure non è mai sufficiente riscoprire quelle viuzze che si intrecciano fra loro come maglie di arazzi di una tela.