Arte Sacra ed archelogica nel Museo Diocesanano di Tropea

Il Museo Diocesano di Tropea si trova all’interno dell’antico palazzo episcopale, edificio adiacente la Cattedrale normanna, realizzato in varie fasi a partire dall’epoca sveva, cui risalgono gli archi visibili su largo Duomo; questi danno luce ad un porticato che rappresenta il primo livello dell’esposizione, grazie alla scenografica, per quanto non filologicamente corretta, sistemazione di 5 statue marmoree: i santi Pietro e Paolo dal Duomo, e la Madonna delle Grazie, San Francesco d’Assisi e Santa Chiara, pala dell’altare della chiesa del monastero delle Clarisse. In questo portico spesso vengono ospitate mostre di arte contemporanea.

Un museo da scoprire

Lunedì 12 Luglio alle ore 19 è stata inaugurata Consultarte, l’ormai consueto appuntamento organizzato dalla Consulta delle Associazioni di Tropea, che richiama pittori, ma anche scultori ed orafi, non solo da Tropea, ma da tutta la Calabria ed oltre: Aliffi, Anne, Buttafuoco, Carratura, Cricelli, Cuturello, De Benedetto, Dell’Ordine, Di Renzo, Fazzari, Fortebraccio, Fragalà, Furchì, Fusca, Godano, Laganà, Lorenzo, Malluzzo, Mazzitelli, Mirabella, Muscia, Pata, Pontoriero, Pugliese, Romano, Saccà, Schiariti, Spina, Vitetta, Zeolites. Tutte le opere sono esposte nella particolarissima cornice del portico esterno del Museo Diocesano, su largo Duomo, aperto al pubblico gratuitamente tutti i giorni dalle ore 19:00 alle ore 24:00, fino a sabato 24 Luglio, quando verrà chiusa la rassegna con una conferenza e con la presentazione delle opere dell’orafo Tommaso Belvedere