Briatico ricorda i suoi caduti

Il sindaco Prestia sarà anche nella frazione collinare

Coinvolti gli studenti delle scuole comunali

Il sindaco di Briatico Francesco Prestia
Il 4 novembre è un giorno carico di significato per la storia d’Italia. Nella ricorrenza della data in cui il generale Armando Vittorio Diaz, capo di Stato Maggiore del Regio Esercito, lesse il famoso Bollettino della Vittoria (annunciando la disfatta dell’esercito Austro-Ungarico), si celebra ogni anno la vittoria dell’Italia nella Prima guerra mondiale. Una vittoria ottenuta grazie alla dedizione, al sacrificio e all’unità di un intero popolo, e che costò la vita a quasi settecento mila italiani, e rispedì a casa un milione di mutilati e feriti.
È per riflettere su questo sacrificio e per commemorare i nostri giovani eroi, che lasciarono le loro case da ogni parte d’Italia per difendere la patria, che il comune di Briatico organizza anche quest’anno, come di consueto, una manifestazione per la “Commemorazione dei caduti nei due conflitti mondiali”.
Nell’intento di coinvolgere anche gli studenti del territorio, il sindaco Francesco Prestia ha esteso l’invito a partecipare anche agli studenti delle scuole del comune capoluogo e delle frazioni collinari. Dalle ore dieci si creerà dunque un corteo a Briatico, di fronte al palazzo municipale, con tutti i bambini delle scuole elementari e della materna, e con i ragazzi della scuola media “Raffaele Lombardi Satriani”. Il corteo sfilerà lungo corso Regina Margherita per raggiungere la chiesa Madre, dove verrà celebrata la Santa Messa.
Dopodiché, sindaco Prestia e i rappresentanti dell’Amministrazione comunale deporranno una corona sulla lapide dei caduti.
Questo omaggio simbolico verrà poi ripetuto, alle ore 11.30 circa, presso la lapide dei caduti della frazione collinare di San Costantino.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.