Un movimento in movimento

LE RISPONDE AI QUESITI POSTI DAI BRIATICESI

Riceviamo e pubblichiamo l’appello del portavoce

PerBriaticoCari compaesani,
grazie per la solidarietà e per la vicinanza che state dimostrando in questi giorni al movimento e alle sue idee. Esso, da solo senza la Vostra partecipazione diretta, di per se non può creare una alternativa al passato e fare nulla per il bene della nostra comunità.
Davanti al silenzio assordante dello Stato (commissione straordinaria, prefettura e ministero degli interni) comprendiamo che tutto diventa più difficile da capire e d’affrontare, ma il comune è nostro e da noi va difeso e protetto.

Ciò premesso, corre l’obbligo di chiarire alcuni principi del movimento e rispondere ad alcuni quesiti posti, in modo non pubblico, attraverso la rete sociale “PER BRIATICO” account creato su Google plus.
• Il movimento non ha alcun partito di riferimento se non i cittadini onesti e leali.
• Il movimento guarda con attenzione all’area cristiano-sociale e alla sinistra non ideologica.
• Il movimento è nato per Briatico e solo per Briatico, non sarà mai vessillo di personaggi o poteri occulti o camuffati da benefattori o portatori d’interessi delle consorterie.
• Il movimento non genererà o si presterà mai a dare origine ad una lista civetta per evitare un nuovo commissariamento.
• Il movimento e i suoi aderenti non hanno interessi di nessuna natura e non sono contrari per principio a piani di lottizzazione futuri, a nuove aree di sviluppo urbanistico, al posizionamento di un eventuale porto turistico o alla modificazione dell’olografia territoriale se questi atti deliberativi saranno conformi alle leggi vigenti e porteranno utile alla collettività e non solo ai richiedenti.
• Il movimento appoggerà solamente una lista “civica” dove la presenza di “neofiti della politica praticata” sia totale o quasi e dove l’integrità morale e civile dei candidati sia nota all’opinione pubblica oltre che alla legge (ogni cittadino conosce i propri vicini più di quanto possa pubblicamente dire);
• Ad oggi le dichiarazioni di adesioni pervenute per formare una lista civica, con le caratteristiche richieste (12+1 vedi l. Delrio), sono insufficienti.
• Entro sabato 19/04/2014 il movimento finirà il suo ruolo di pungolo e stimolo alla collettività per la ricerca di candidati. Se gli sforzi saranno stati condivisi e sufficienti ad avere il gruppo di candidati necessari per formare una lista civica, bene; altrimenti ritornerà a fare l’osservatore critico e propositivo. Nel primo caso, i disponibili a scendere in lizza autonomamente si riuniranno per la definizione del programma, la compilazione della documentazione necessaria alla presentazione della lista e per quant’altro richiesto dalle leggi elettorali vigenti.
Speriamo, con queste note, di aver risposto in modo esaudiente alle domande poste da chi ci segue ed è ancora incerto sul dare la propria disponibilità e di aver chiarito che il movimento “PER BRIATICO”, ovviamente, non potrà essere disponibile ad alcun apparentamento e/o inciucio con altri candidati che se pur rispettabili e molto preparati politicamente non hanno dimostrato in passato di avere i requisiti prima indicati e che con la loro presenza in lista condizionerebbero pesantemente le giovani leve.
Il movimento ribadisce che è ora che chi in questi ultimi anni ha fatto, bene o male, la sua parte politica debba lasciare spazio ad altri per formare una nuova classe dirigente “PER BRIATICO”; di converso pensa che senza la disponibilità diretta di almeno 13 cittadini di buona volontà con vicini dei gruppi studio di almeno altri 60 giovani tecnici, per la stesura di progetti mirati e per le richieste di finanziamenti pubblici, non si potrà uscire dalla stagnazione e tutto ciò per cui ci battiamo a viso aperto resterà solo utopia.
Cari compaesani teniamo presente, se pur senza patema d’animo, che dietro l’angolo ci sarà sempre il rischio di un altro scioglimento, visto che lo Stato non prevede nelle sue prerogative la prevenzione, ma solamente la cura che alcune volte è risultata essere peggiore della malattia.

Briatico,11 aprile 2014

Il portavoce “PER BRIATICO”
Pino Conocchiella

Condividi l'articolo