Diverte Pinocchio, cadetto imperfetto

Una storia divertente destinata ai ragazzi delle scuole

Andrea Naso: “Dobbiamo dare esempi positivi ai ragazzi”

Domenica scorsa, presso il Centro Congressi “G. Berto” di Ricadi, è andata in scena la prima teatrale della commedia “Pinocchio, cadetto-imperfetto”, scritta e diretta dall’attore e regista catanese Renzo Pagliaroto, interpretata da Tino Calabrò, Daniela D’Agostino e Paolo Cutuli, le cui coloratissime scenografie sono state curate da Maria Concetta Riso e Arianna Manno.

La locandina dello spettacolo
La locandina dello spettacolo

Al di là dei meriti ascrivibili ai singoli attori e della originalità da riconoscere alla storia, di cui si sentirà parlare in occasione della seconda rappresentazione, in programma per lunedì prossimo al centro Anap di Briatico, la serata è stata molto importante in quanto ha simbolicamente rappresentato la posa di un primo seme nel nostro territorio da parte di Dracma, associazione culturale diretta dal regista Andrea Naso. L’auspicio generale è che questo sodalizio, unico di questo genere in provincia, possa velocemente mettere radici nel ricadese e crescere forte come una quercia. In questa scommessa ha investito da sempre molte energie l’Amministrazione comunale di Ricadi, che ha fornito a Naso le proprie strutture, sia estive, che invernali e l’ha supportato anche a livello burocratico. Il giovane artista ha ricambiato egregiamente, allestendo prima al “Torre Marrana” una stagione teatrale estiva di tutto rispetto, che tra l’altro è entrata nel circuito del “Magna Grecia Teatro”, e in seguito creando dal nulla un movimento che, con lo spettacolo di domenica, ha dimostrato di poter andare davvero lontano.

Dopo questa prima teatrale, che è stata offerta al pubblico di Ricadi e alla stampa dall’associazione Dracma, la commedia di Pagliaroto diverrà ora itinerante nelle scuole elementari e medie del Vibonese sino al 19 dicembre, per diffondere tra i ragazzi il proprio messaggio positivo. Il tema affrontato, infatti, verte sul bullismo tra i giovani, una tematica molto interessante per le istituzioni scolastiche e che, secondo i dati forniti dal ministero dell’Istruzione, ha comportato lo scorso anno ben 302 segnalazioni di denunce per casi di bullismo nelle scuole. Anche per questo il progetto ha raccolto il patrocinio degli Uffici Scolastici Provinciali e degli assessorati alla Pubblica istruzione e alle Politiche Giovanili della Provincia di Vibo Valentia e Reggio Calabria.

Per riprendere le parole emozionate di Naso durante la presentazione dello spettacolo: «Forse uno spettacolo teatrale non rappresenterà la soluzione definitiva del problema “bullismo”, ma quella di opporre degli esempi positivi ai tanti esempi negativi da cui i ragazzi sono circondati è di certo la strada più indicata, e in questo caso la cultura del teatro è quanto di più positivo possiamo offrire». L’appuntamento è ora fissato per il 23 nella “Città del mare”, mentre per contattare l’associazione e ottenere maggiori informazioni è possibile contattare la dottoressa Adriana Adilardi, responsabile del coordinamento con le scuole, al numero 3478581549 o scrivere all’indirizzo di posta elettronica dracma@email.it.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.