Vulcano, Comune estraneo

Case popolari

L’assessore Accorinti: l’ha sancito il Tribunale di Vibo

Le case popolari continuano a far parlare e, mentre gli assegnatari lottano per difendere il diritto all’alloggio, la discussione politica a Tropea si anima con l’intento di definire ruoli e responsabilità. “Il 27 maggio scorso, il Tribunale di Vibo Valentia ha depositato un’ordinanza con la quale, accogliendo le tesi difensive, ha sancito la totale estraneità del Comune di Tropea alle contestate responsabilità”. E’ quanto ha precisato l’assessore al Turismo Michele Accorinti in risposta al consigliere di minoranza Nino Macrì che, in recenti dichiarazioni, ha puntato il dito contro il Comune. Riportandone alcuni stralci dell’ordinanza chiarisce “ non sussiste nessun diritto all’esatto adempimento nè nei confronti dell’Aterp, nè nei confronti del Comune di Tropea che non possono ritenersi obbligati all’esecuzione delle opere ordinate”. Con l’intento di aggiungere un tassello, necessario alla conoscenza completa della vicenda, Accorinti spiega che la responsabilità della mancata fornitura di energia elettrica non è da addebitarsi all’amministrazione Euticchio. Una realtà che secondo quanto spiegato dallo stesso assessore “il consigliere Macrì, pur essendone perfettamente a conoscenza ha voluto, con fare tendenzioso, continuare ad addossare ogni responsabilità dei mali vissuti dagli assegnatari delle case Aterp in capo all’Amministrazione Comunale”.

Condividi l'articolo