Catturato, nel mare antistante Tropea, un esemplare di Cernia Nera di circa 65 kg

Con la tecnica del light Jigging ed un’esca artificiale su un fondale di circa 100 metri.

Emozione e passione elementi premianti durante una sessione di pesca di Domenico Craveli e Raffaele Romeo.

Domernico Craveli - foto Craveli
Domernico Craveli – foto Craveli
Raffaele Romeo - foto Craveli
Raffaele Romeo – foto Craveli

Un grande esemplare di Cernia Nera (Epinephelus Caninus) di circa 65 kg è stato catturato, nel mare antistante Tropea, da Domenico Craveli e Raffaele Romeo, durante una sessione di pesca ricreativa con la tecnica del light Jigging. Lo splendido pesce ha aggredito un’esca artificiale su un fondale di circa 100 metri, impegnando l’angler per circa mezz’ora. La cattura, avvenuta utilizzando canna e mulinello, è indice di quanto ancora il nostro mare può regalare emozioni a chi lo affronta con passione e soprattutto seguendo anche un codice etico piscatorio, affinchè il prelievo di questi maestosi e grandi esemplari non sia mai intensivo, ma sostenibile in relazione alle potenzialità dello spot di confronto.

Condividi l'articolo