Cirillo ordina la chiusura della scuola

Domani, due degli edifici di via coniugi Crigna saranno serrati

Necessaria la demolizione in quanto rappresentano un pericolo concreto

I commissari Maria Rosa Luzza, Giovanni Cirillo - foto Libertino

Come pubblicato nella mattinata di oggi, alle ore 18,30 si è svolto l’incontro previsto nei locali del comune di Tropea tra il commissario prefettizio, i presidi della scuola primaria, media e superiore. A questo appuntamento si sono presentate tante persone, genitori degli alunni, docenti, personale scolastico, operatori del servizio mensa, forze dell’ordine, rappresentanti della protezione civile e rappresentanti dell’ente Provincia. Per garantire l’ordine pubblico solo una delegazione degli astanti è stata autorizzata ad accedere alla sala riunione; il commissario Cirillo ha dato una sintetica lettura degli esiti sui carotaggi effettuati all’interno delle scuole interessate evidenziando, per due dei tre padiglioni scolastici della scuola elementare, gravi carenze strutturali soprattutto lungo i muri perimetrici, mancanza di staffe contenitive dei pilastri portanti, calcestruzzo che per la scarsissima potenzialità non dovrebbe essere inteso come tale. Si rende pertanto necessaria l’immediata chiusura degli edifici in vista della demolizione definitiva in quanto rappresentano un pericolo concreto per l’incolumità dell’utenza. Sentite le delibere degli organi collegiali delle scuole coinvolte, il commissario fa sua la delibera con la quale si ordina per la scuola elementare l’utilizzo di 7 locali reperiti e messi a disposizione dall’ente Provincia presso la biblioteca provinciale, per le medie la provvisoria turnazione pomeridiana presso i locali messi a disposizione dall’istituto alberghiero in attesa della disponibilità di palazzo Collareto. Da domani, quindi, due degli edifici di via coniugi Crigna saranno chiusi, la media inizierà il turno pomeridiano presso l’alberghiero mentre sette classi delle elementari, da lunedì, svolgeranno le lezioni presso la biblioteca provinciale in viale Don Mottola.

Condividi l'articolo