La collettiva di pittura dell’Ass. “Dopo Mamma e Papà”

Tante le iniziative socio-culturali portate avanti dall’associazione.

Essenziale la collaborazione con i ragazzi dell’”Associazione Elheuteria”.

Logo Associazione "Dopo mamma e papà"
Logo Associazione "Dopo mamma e papà"

Giorno 18, 19 e 20 maggio si è svolta a Briatico, in Piazza 4 Novembre, la prima collettiva di pittura organizzata dall’Associazione “Dopo Mamma e Papà”.
L’associazione nasce dalla volontà di un gruppo di famiglie di ragazzi diversamente abili e non al fine di promuovere attività ludico-ricreative e rieducative, nonché momenti di formazione. Questa volta si sono cimentati in una collettiva di pittura per avvicinare i ragazzi del centro all’attività della pittura e del disegno, m anche per far avvicinare appassionati e non dell’arte pittorica all’Associazione sita in via Stazione a Briatico. Dopo il primo giorno di inaugurazione, la collettiva di pittura è stata ospitata proprio nella loro sede ed ha riscosso grandi consensi. Hanno partecipato diversi artisti della Provincia di Vibo Valentia tra i quali, il maestro Francesco Naccari, Franco Cuturello, Carmela Papaianni, Irene Fazzari, Italo Cosenza, Amalia Alia Silvana Dell’Ordine, Monica Peraino, Vittoria Saccà e Nico Restuccia. Accolta e votata all’unanimità dal Direttivo, l’ iniziativa è stata proposta dalla responsabile del Laboratorio Occupazionale Monica Peraino esperta in Arte-terapia. Il successo di questa collettiva di pittura fa pensare ad una sua riproposizione durante il periodo estivo in modo da allietare anche i turisti che soggiornano in zona. Gli artisti hanno già dato la loro disponibilità all’Associazione per un progetto che, nel prossimo autunno, vedrà protagonisti artisti e ragazzi in un’attività di laboratorio che porterà alla produzione di piccole e semplici opere che faranno parte di una esposizione per il recupero di fondi.
Un’altra importante iniziativa socio-culturale portata avanti dall’Associazione “Dopo Mamma e Papà”, in collaborazione con i ragazzi dell’”Associazione Elheuteria” di S. Costantino di Briatico, è la “Borsa di studio alla memoria” l’anno scorso intitolata alla figura di Giuseppe Costanzo giovane originario di S. Costantino di Briatico, morto a Milano a marzo del 1995 ed assegnata a due studentesse dell’Università di Arcavacata, Alessia Lo Cane e Barbiere Serena. Per quest’anno invece è stato organizzato un “Concorso di Poesia alla memoria”, dedicato alla figura di Albarosa Garrì, morta tragicamente a Milano a novembre 2003. Condividono questa nobile idea
“Quest’anno –dicono gli organizzatori- per fare rimanere vitali i valori dell’appartenenza ad una casa comune si è voluto accanto il Comune di Briatico, che vive un momento di difficoltà, e per questo motivo ringraziamo la triade commissariale che ha accolto la nostra richiesta definendo la partecipazione se pur ideale, in questo momento, una cosa importante poiché anche nei momenti di difficoltà non bisogna dimenticare il ruolo che hanno le istituzioni come trascinatori di principi morali e di democrazia. Non da meno sarà il ruolo dell’istituzione scolastica, per la partecipazione dell’Istituto comprensivo di Briatico-Zambrone e per cui ringraziamo la Dirigente Scolastica Dott.ssa Maria Cattolica Russo, ed il corpo docente per la disponibilità dimostrata e per l’impegno che prodigheranno nel seguire i ragazzi nella elaborazione delle opere poetiche”.
Le opere che saranno realizzate dai ragazzi saranno raccolte in un opuscolo che verrà distribuito dietro libera donazione.Il raccolto sarà utilizzato per la premiazione dei due vincitori: 1° classificato categoria ragazzi delle quinte classi della scuola primaria, e 1° classificato ragazzi delle prime, seconde e terze classi della scuola media di 1 grado, dell’Istituto Comprensivo di Briatico e Zambrone, a cui è riservato il concorso. La premiazione avverrà entro Ottobre 2012 durante un convegno sul tema, a cui parteciperanno i ragazzi dell’istituto comprensivo, gli stessi protagonisti del concorso, il corpo docente nonché i genitori. I relatori, invece, saranno figure specializzate ed esperte del settore.

Condividi l'articolo