Comitato dei genitori diviso

Alcuni alunni disertano le lezioni

Per mercoledì è prevista una grande manifestazione per tutte le scuole

Tropea, Palazzo Collareto - foto Libertino

Era nell’aria da tempo che il comitato genitori pro scuola media navigasse in acque agitate. Un gruppo di genitori, infatti, non ha accettato di buon grado la decisione assunta dal commissario Cirillo, in accordo con il consiglio d’Istituto della scuola media e con parte del comitato genitori, di far procedere le lezioni in orario pomeridiano presso l’Alberghiero. Così, già da ieri pomeriggio, molti ragazzi hanno disertato le lezioni in segno di protesta. I “dissidenti” del comitato vogliono far arrivare la loro protesta al Prefetto La Tella perchè ravvisano, in questa soluzione, una forte penalizzazione delle attività didattiche, disagio logistico per la collocazione dell’Istituto ospitante, del quale non si hanno notizie in merito al certificato di idoneità abitativa; inoltre l’attesa di poter usufruire dei locali di palazzo Collareto sembra destinata ancora a prorogarsi. Questo gruppo di genitori sostiene che sarebbe bene accettare l’offerta dei commissari del vicino comune di Parghelia che avevano messo a disposizione delle aule della vecchia scuola media del paese. Questa soluzione, però, non può trovare l’avvallo del Preside e degli insegnanti delle medie in quanto la scuola è vincolata a codici meccanografici di identificazione e gli insegnanti non sono autorizzati a prestare servizio in comuni diversi da quelli di titolarità. C’è da tenere presente che il problema deve essere risolto nel territorio del comune interessato altrimenti si rischia la scomparsa, nel tempo, delle istituzioni scolastiche di Tropea. Mercoledì è prevista una grande manifestazione per tutte le scuole

Condividi l'articolo

2 thoughts on “Comitato dei genitori diviso”

  1. Ciao Lucio, condivido in pieno la tua idea, però spostando i ragazzi fuori dal comune potrebbe essere controproducente, ti spiego il motivo,per fare un lavoro di manutenzione ordinario in genere a Tropea si impiga un tempo medio-corto,per rifare le scule servirà un tempo lunghissimo,chissà quando torneranno i ragazzi nella loro sede?
    Allora dico non sarà meglio farli rimanere qui all’Alberghiero (provvisoriamente) che mandarli fuori?
    Non condivido tutto il manifestare di questi giorni, il Sig. Commissario ha detto che il Palazzo Collareto, sarà cnsegnato per il
    31-12-09, fin quando non scadranno i termini inutile fare chiasso.
    Con la ripresa delle lezioni, nel 2010,se
    non verrà mantenuta la promessa, allora si potranno prendere provvedimnti, anzi dico di più, io sarò il primo a non mandare i figli a scuola.
    Ti saluto.

  2. Ma perché non si prende in considerazione l’idea di un trasferimento nella scuola media di S. Angelo di Drapia, comnpletamente libera e funzionale per fare scuola di mattina? Ci sonoo 12 Aule grandi, un bel parcheggio, un ottima palestra, non passano macchine ed il luogo è raggiungibile in 5 minuti. Inoltre non si cambia il codice meccanografico essendo lo stesso di quello di Tropea. Drapia fa parte dell’Istituto comprendsivo di Tropea insieme a Zaccanopoli. Credo che con poche migliaia di euro e 1 settimana di lavori di pulizia si possa optare per questa soluzione.

Comments are closed.