Compassione di un passagio

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

16aautostop

Quanto bene dietro a un passaggio.

Da qualche tempo è diventato davvero difficile anche dare un passaggio con la macchina: ragioni di sicurezza personale, di polizia, di assicurazione stradale e… di (giustificata) diffidenza. – Eppure non sono poche le benedizioni ricevute da chi, con coraggio, ha dato un passaggio. Certo, non sono mancate fregature e anche danni… Ma il bene, alla fine, darà soddisfazioni.

Un parroco raccontava una volta il seguente episodio occorsogli nella sua giovinezza.
«Quando ero studente, mi recai un giorno d’inverno nella città, per comprarmi dei libri, ma per via mi stancai tanto che caddi senza forze sulla neve.
Allorché ripresi i sensi, mi trovai avvolto in una coperta di lana e vidi accanto a me un vetturale che aveva fermato il suo carro trainato da due cavalli e mi guardava amorevolmen te e mi rifocillò.
Ristorato che fui, cercai nelle mie tasche una moneta e gliela porsi, ma egli non la volle a nessun costo. Dissi allora: «Almeno mi dica il suo nome, afiinchè possa sapere a chi son debitore della mia
vita».
Però il buon uomo mi rispose: «Caro giovane, si trova forse segnato nella Bibbia il nome del buon Samaritano?» . E sorridendo mi strinse la mano, riprese la sua coperta e proseguì la sua strada come se nulla fosse stato.

Dagli Atti degli Apostoli
Il funzionario di Candace, regina di Etiopia, sovrintendente a tutti i suoi tesori, era venuto a Gerusalemme per il culto e ora se ne ritornava, seduto sul suo carro da viaggio. Si fermò davanti al diacono Filippo e lo invitò a salire e a sedere accanto a lui.
Filippo, prendendo a parlare e partendo dal brano della Scrittura, che stava leggendo, gli annunziò la buona novella di Gesù.
Proseguendo lungo la strada, giunsero a un luogo dove c’era acqua e il funzionario disse: “Ecco qui c’è acqua; che cosa mi impedisce di essere battezzato?”. Fece fermare il carro e discesero tutti e due nell’acqua, Filippo e il funzionario, ed egli lo battezzò.  (Cf. 8,27-38)

La strada da sempre è teatro di gesti buoni e cattivi; c'è stata gente che è morta per soccorrere chi era in difficoltà. Il desiderio di fare il bene quando si è sulla strada è spesso soffocato dalla paura di incappare in situazioni spiacevoli.: quante volte occorre osare con coraggio per var vincere il bene!...
La strada da sempre è teatro di gesti buoni e cattivi; c’è stata gente che è morta per soccorrere chi era in difficoltà. Il desiderio di fare il bene quando si è sulla strada è spesso soffocato dalla paura di incappare in situazioni spiacevoli.: quante volte occorre osare con coraggio per far vincere il bene!…

 

 

Condividi l'articolo