Violati i sigilli di un’impresa

Arrestato dai Carabinieri imprenditore edile a Rombiolo

Prelevava circa 40 metri cubi di materiale inerte

Cava di Rombiolo
Cava di Rombiolo

Nella mattinata di ieri i Carabinieri della Stazione di Rombiolo hanno tratto in arresto Antonio P., classe ’78, imprenditore edile di Rombiolo, colto nella flagranza di reato di violazione di sigilli.
I militari operanti hanno sorpreso Antonio P., che, in qualità di custode giudiziario della propria cava di prelievo materiale inerte sita in quella località “petroso”, già sottoposta a sequestro penale in data 28.03.2010, prelevava circa 40 metri cubi di materiale inerte.
L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato ristretto al regime degli arresti domiciliari, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Condividi l'articolo