Concluso con successo l’incontro di progetto Comenius in Portogallo

Comunicato Stampa

L’Istituto Superiore di Tropea ambasciatore d’arte a Caldas da Reinha con Albino Lorenzo, Gerardo Sacco e Gianni Versace

Il Dirigente Scolastico Beatrice Lento - foto Libertino
Il Dirigente Scolastico
Beatrice Lento – foto Libertino

Si è concluso con successo l’incontro di progetto Comenius in Portogallo che ha accolto, oltre all’Istituto tropeano, dieci Scuole Superiori di altrettanti Paesi europei.
A fare da cornice all’evento l’Escola Secundaria che porta il nome di Rafael Bordalo Pinheiro, artista fondatore di una scuola di ceramica ancora oggi fiorente e apprezzatissima. E proprio l’arte è stato il filo conduttore del percorso portoghese che ha raccolto le testimonianze delle scuole partner in un fantastico caleidoscopio di bellezza. I maestri proposti dalla scuola tropeana: Albino Lorenzo, Gerardo Sacco e Gianni Versace hanno incantato gli spettatori ammaliati dalla bellezza delle loro creazioni e hanno suscitato la voglia di approfondirne la conoscenza anche attraverso la futura visita in Italia. La presentazione proposta ha evidenziato la forte personalità dei tre artisti legati dall’amore per la cultura calabrese e dall’eccezionale capacità di valorizzarne i tratti distintivi. La ricerca è proseguita attraverso la visita ai numerosi musei della città e a località dal fascino indiscusso quali Sintra, Città Patrimonio dell’Umanità, Alcobaca, il cui monastero è tra i più imponenti monumenti gotici del mondo e Lisbona, una delle città più antiche e al tempo stesso tra le più moderne capitali d’Europa. “ Il soggiorno portoghese è stato estremamente variegato e complesso declinando l’arte in tante sfaccettature: dai grandi monumenti alle ceramiche d’uso quotidiano, passando per la cucina, non dimenticheremo il Bacalhau a Bras, piatto tipico a base di baccalà, la musica, con le magiche atmosfere del Fado, il teatro e la danza” (dichiarazione del dirigente) . Proprio a ritmo di danza si è concluso il soggiorno portoghese che ha proposto in un festival offerto alla città un pot pourri folcroristico che ha visto protagonisti gli undici paesi partecipanti. “ Ogni danza ha avuto il suo fascino, tra i più applauditi la Spagna con il Flamenco, la Grecia con il Sirtaki e la Turchia con la Danza del Ventre ma l’Italia , con la Tarantella, arricchita dagli abiti tradizionali, dal canto e dai tamburelli è stata gratificata da una vera e propria standing ovation” (dichiarazione della dirigente)
Felicissime le due studentesse partecipanti Virginia Pugliese e Monica Schirripa che hanno descritto l’esperienza portoghese in termini entusiasti. “ Per noi è iniziata una seconda vita grazie alle tante amicizie avviate con i compagni di Caldas e degli atri Paesi partner che continueremo a frequentare virtualmente, e perché nò, anche realmente, non appena possibile”
Il Comenius, che prevede anche l’attività formativa dei docenti e dei capi di istituto, ha registrato la presenza delle prof.sse Giuseppina Tumolo e Rinuccia Barillaro (coordinatrice) nonché della dirigente Lento .
Il report sulla visita potrà essere apprezzato a giorni consultando il sito della scuola al link Comenius Trough Small Steps to Giant Leaps

La Dirigente
Beatrice Lento

Condividi l'articolo