Concorso bandito dall’Avis Calabria

C.S. Responsabile settore Scuola dell’Esecutivo dell’Associazione, Caterina Forelli

Una serata densa di emozioni, per la presenza dei numerosi studenti provenienti delle cinque province calabresi

La cerimonia di premiazione del concorso di Avis Calabria, tenutosi a Cittanova
La cerimonia di premiazione del concorso di Avis Calabria, tenutosi a Cittanova
Si è concluso al Palacongressi dell’Istituto di Credito Cooperativo di Cittanova, intitolato recentemente alla memoria del Presidente Giulio Cosentino, il concorso bandito dall’Avis Calabria. Gli studenti delle scuole calabresi che hanno partecipato nello scorso anno scolastico alla Borsa di Studio, che aveva come tema l’importanza della cultura della solidarietà e del dono, hanno ricevuto i premi messi in palio proprio dal C.C. di Cittanova. Alla cerimonia erano presenti il Presidente dell’Istituto di Credito dott. Giuseppe Cosentino. la Vicepresidente, dott.ssa Tiziana Cosentino, il Sindaco del comune dott. Francesco Cosentino, di Cittanova il Presidente dell’Avis Calabria ed il Vicepresidente Vicario dell’Avis Calabria rispettivamente dott. Rocco Chiriano e dott. Paolo Marcianò, ed la Responsabile del settore Scuola dell’Esecutivo dell’Associazione, Caterina Forelli.
Una serata densa di emozioni, sia per la presenza dei numerosi studenti provenienti dalle scuole di ogni ordine e grado delle cinque province calabresi, sia per i temi trattati durante tutti gli interventi, che hanno savuto come comune denominatore la necessità di creare una cultura della solidarietà nella scuola, fin dalla più tenera età, e di diffondere l’importanza della donazione gratuita, anonima, periodica. Grande sensibilità è stata riconosciuta alla Banca di Cittanova, che da quattro anni rinnova questo suo impegno nei confronti degli studenti calabresi e dell’Avis in particolare, partecipando in modo attivo alle varie sensibilità che caratterizzano la nostra Regione. In un momento nel quale gli Enti economici sono nell’occhio del ciclone per la loro lontananza da quelli che sono i problemi dei cittadini e del territorio, appare ancora più evidente la necessità di parlare di economia solidale. L’importanza del volontariato, che in molti casi si deve sostituire all’Istituzione per la continua carenza di risorse, soprattutto in una regione come la nostra, dove la sanità sempre più spesso non riesce a rispondere alla domanda di salute dei calabresi, è stata sottolineata dai relatori presenti.
Le foto dei tre premiati della scuola secondaria di I grado  di Tropea, per la borsa di studio di Cittanova
Le foto dei tre premiati della scuola secondaria di I grado
di Tropea, per la borsa di studio di Cittanova

Tra i vincitori del concorso, Giorgia Pansa, Antonio La Torre e Claudia Muscia, rispettivamente prima, secondo e terza, della Scuola Secondaria dell’I.C. “Don Mottola”di Tropea, e Alessio Rasulo e Domenico Accorinti, della scuola Primaria di Santa Domenica. La consegna di targhe di partecipazione alle Scuole che hanno aderito alla borsa di studio, sono state ritirate dalle docenti in rappresentanza dei Dirigenti Scolastici, che hanno accompagnato gli studenti, e più precisamente dall’insegnante Silvana De Luca per l’Istituto Comprensivo di Ricadi, e dalle docenti Caterina La Rocca e Antonella Rizzo per la Scuola di Tropea.
Attestati di partecipazione sono stati inoltre consegnati a tutti gli studenti che hanno partecipato all’iniziativa.
Grande soddisfazione è stata espressa dai vertici sia dell’Istituto di Credito che dell’Avis Calabria per la grande partecipazione, con l’auspicio che possa essere rinnovata anche per quest’anno, e che un numero sempre maggiore di scuole e di studenti della Calabria affronti il tema della solidarietà, della donazione, della cittadinanza attiva e responsabile…in poche parole che ci si senta sempre di più Cittadini e sempre meno sudditi.

Condividi l'articolo
Salvatore Libertino
Salvatore Libertino
Fotoreporter, editore e proprietario della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria nell'elenco pubblicisti.