“Consegnate” le chiavi del porto di Tropea

Euforica la maggioranza, concluso l’accordo al novantesimo minuto

La S.p.A., con il versamento di circa 400 mila euro, ha saldato i debiti con il demanio

 

Veduta aerea del porto di Tropea - foto Libertino
Veduta aerea del porto di Tropea – foto Libertino
La quiete dopo la tempesta. Si potrebbe racchiudere in questo capolavoro immortale di leopardiana memoria l’attuale situazione riguardante il porto di Tropea.

Nella giornata di ieri, infatti, le casse comunali hanno potuto sorridere grazie al versamento di circa 400.000 euro da parte della società “Porto di Tropea”.

Il pagamento si è reso necessario in quanto la spa, ex gestore della struttura, risultava morosa nei confronti del Demanio. Nell’ultimo consiglio comunale era stato stabilito come ultimo giorno utile per il versamento l’8 giugno, passato il quale sarebbero decaduti gli accordi per la gestione. Essendo l’8 giugno giorno non lavorativo, le casse hanno ricevuto l’agognata boccata d’ossigeno nella giornata di ieri.

Risolte le normali procedure burocratiche, la struttura potrà tornare nelle mani della “Porto di Tropea spa”, la quale avrà il compito, dopo mesi di buio, di portarla a risplendere, come già avvenuto negli anni passati, quando ha rappresentato il fiore all’occhiello del turismo diportista calabrese.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco, Gaetano Vallone, e dal vicesindaco ed assessore al Turismo, Massimo L’Andolina, secondo il quale la risoluzione della vicenda rappresenta «una vittoria per l’amministrazione e per Tropea, sia dal punto di vista legale che utilitaristico».

Condividi l'articolo
Alessandro Stella
Alessandro Stella

Scrittore, ha pubblicato i romanzi “La donna di Susa” e “Il pianto del monachello” per Pellegrini editore. Collaboratore della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista pubblicista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria nell’elenco pubblicisti.