Contro l’esclusione sociale

Parte il "Pro futuro"

Il progetto di informatica è rivolto agli adulti

Offrire un contributo contro l’esclusione sociale, questo è l’obiettivo che l’IIS Tropea intende perseguire nell’anno scolastico in corso. Il ruolo chiave, in questa azione, è costituito dall’educazione degli adulti. Per questo, tra le offerte dell’Istituto diretto da Beatrice Lento, rientra quest’anno anche il progetto “Pro Futuro”, finanziato con i fondi europei dell’Obiettivo G, Azione 1 del Programma Operativo Nazionale 2008/2009. L’azione, che si basa su di un corso di informatica gratuito, intende infatti “Migliorare i sistemi di apprendimento durante tutto l’arco della vita”, come recitano i programmi europei, ed è quindi mirato a quanti, per vari motivi, hanno dovuto abbandonare gli studi o a tutti coloro i quali appartengono a gruppi socialmente deboli, come adulti a rischio di emarginazione o devianza. I destinatari saranno quindi adulti esterni alla scuola, mentre il livello previsto nel progetto per il corso di informatica è quello intermedio, con contenuti equipollenti a quelli dei moduli dell’European Computer Diving Licence stabiliti dall’AICA.

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta

Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all’albo professionale dell’Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.