Cortese: non sono io l’assessore al Turismo

In attesa che venga conferita la carica di assessore al Turismo, che nella cittadina tirrenica è una delle più importanti e cariche di responsabilità, a recarsi presso l’assessorato regionale al Turismo è stato Sandro Cortese, attuale vicesindaco di Tropea.
Quest’incontro è stato visto da alcuni con sospetto, tanto da provocare la stessa risposta del dottor Cortese, che ha voluto precisare come «in data 17 novembre mi sono recato, per delega, presso l’assessorato regionale al Turismo. Ho fatto ciò in sostituzione dell’assessore al Turismo e del Sindaco, solo ed unicamente per rappresentare il Comune di Tropea». Dopo aver chiarito i motivi della sua presenza all’assessorato regionale, Cortese ha voluto spiegare di aver parlato con «l’assessore Damiani della partecipazione alla Fiera di Milano per la Borsa internazionale del Turismo, meglio nota come Bit, che si terrà dal 19 al 22 febbraio del prossimo anno».
Detto ciò, il vicesindaco ha precisato inoltre che «sarà ovviamente il nuovo assessore al Turismo del Comune di Tropea a concordare, successivamente, le attività per la Bit».
Chiudendo questo argomento Cortese ha poi colto l’occasione per lanciare una frecciatina ad alcuni esponenti del centro sinistra provinciale: «Una volta – ha affermato –, ai tempi della sinistra e della Dc, della quale sento una grande e forte nostalgia, si riusciva a partorire una decisione in nove mesi, cioè nei tempi giusti, mentre oggi il Pd impiega oltre il dovuto».
Sul Pd vibonese, nello specifico, afferma di non capire «la riunione di Bruni, in cui sono stati convocati coloro che hanno dormito per anni senza essere di aiuto a questo partito ed agli uomini tropeani che lo hanno seguito per anni».

Condividi l'articolo
Francesco Barritta
Francesco Barritta
Docente di lettere nella scuola secondaria, collaboratore storico della testata Tropeaedintorni.it, è giornalista iscritto all'albo professionale dell'Ordine dei giornalisti della Calabria, elenco pubblicisti.