Dietro al protocollo, l’uomo

Rubrica quotidiana a cura di P. Salvatore Brugnano

Storie belle… per vivere meglio

005a-protocol

Dietro al protocollo, l’uomo.

Il protocollo (modo di procedere in una operazione) è garanzia di stabilità, di sicurezza, di riuscita dell’operazione che vogliamo affrontare: ogni disciplina ha il suo protocollo ed è altamente doveroso osservarlo nella speranza che dietro di esso ci sia l’uomo con la sua umanità. Rompere il protocollo è rischioso, si può anche morire… Ma ma a volte si rimane “vittime” del protocollo tanto in senso stretto (si arriva a morire) tanto in senso psicologico, perché l’osservanza cieca di esso provoca dispiaceri e disperazione (forse ciascuno di noi ha qualcosa da raccontare a riguardo). – Negli USA ha fatto clamore il gesto straordinario di un pilota che torna al gate per imbarcare una famiglia.

Il gesto straordinario di un pilota
Un aereo è tornato al finger (il connettore mobile chiuso, che collega il gate di un terminal aeroportuale all’aereo) nonostante si fosse già avviato verso la pista di decollo. Non è successo per un’emergenza tecnica e neanche per un allarme terroristico. Ma per aiutare una famiglia disperata, rimasta a terra, ad arrivare in tempo al funerale del papà.
♦ E’ successo a Minneapolis e la storia è stata raccontata su Facebook, con un post di ringraziamento, da Nicole Weibel, figlia del defunto. Il pilota aveva avviato la procedura di allontamento dal tunnel quando ha visto la famiglia in lacrime dal vetro della cabina di pilotaggio. Dopo aver saputo la ragione di tale prostrazione ha deciso di bypassare le regole ed è tornato al parcheggio per portarle in tempo alla cerimonia funebre.
♦ I Weibel sono di Phoenix, e il loro papà doveva essere sepolto nella sua terra d’origine, in Tennesse. La rotta Phoenix- Memphis richiede due voli e il primo ha ritardato di un’ora. Nicole, la mamma e i suoi due fratelli, sono corsi al gate di Minneapolis ma il finger si era già staccato dal portellone e l’hostess non ha potuto fare altro che proporgli un altro volo che non avrebbe consentito loro di assistere alla cerimonia.
Uno splendido gesto che la famiglia ha voluto sottolineare ringraziando i due piloti della Delta Airlines con questo post e queste parole: “Grazie dal profondo del nostro cuore e che voi siate benedetti“.

– Quante volte Papa Francesco scavalca il protocollo per potersi avvicinare alla gente: ormai il personale di sicurezza ci sta facendo l’abitudine e cerca di prevenire i desideri del Papa. E quelle sue strette di mano e carezze, tanto familiari e per niente protocollari, che lasciano il profumo di una umanità piena.

Il protocollo (modo di procedere in una operazione) è garanzia di stabilità, di sicurezza di riuscita dell'operazione che vogliamo affrontare: ogni disciplina ha il suo protocollo ed è altamente doveroso osservarlo nella speranza che dietro di esso si sia l'uomo con la sua umanità.
Il protocollo è garanzia di stabilità, di sicurezza di riuscita dell’operazione che vogliamo affrontare: ogni disciplina ha il suo protocollo ed è altamente doveroso osservarlo nella speranza che dietro di esso si sia l’uomo con la sua umanità. – Il gesto straordinario di un pilota della Delta Airlines ha sorpreso piacevolmente la pubblica opinione e ha ricevuto un grato riconoscimento: “Grazie dal profondo del nostro cuore e che voi siate benedetti”.
Condividi l'articolo