Discarica a Parghelia

Boiler accatastati - foto Carabinieri
Nella giornata di giovedì scorso, ad esito di un predisposto servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di inquinamento ambientale, i militari della stazione Carabinieri Tropea unitamente a personale specializzato del Nucleo operativo ecologico Carabinieri di Reggio di Calabria ed a personale della motovedetta carabinieri di tropea hanno deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria due soggetti, che in qualità di amministratori di un grosso villaggio turistico sito a Parghelia, si sono resi responsabili del reato di attivazione di discarica abusiva di rifiuti speciali provenienti dalla struttura turistica ricettiva e deturpamento di bellezze naturali:
Bidoni e sedie in plastica - foto Carabinieri

– O.F., 78enne napoletano, in qualità di amministratore unico della società avente sede legale a napoli attuale proprietaria e gestore del villaggio turistico;
– O.F., 46enne napoletano, in qualità di amministratore unico pro-tempore della società con sede legale a milano proprietaria e gestore del villaggio turistico fino al 01.02.2011.

Un forno elettrico - foto Carabinieri
I militari operanti hanno accertato che predetti hanno realizzato all’interno della struttura ricettiva una discarica abusiva consistente in rifiuti speciali pericolosi. L’intera area, di circa 900 mq., è stata posta sotto sequestro a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Condividi l'articolo